I tassi di ricerca per alberghi da mobile hanno raggiunto livelli altissimi

Se si parla di ricerche da mobile, si parla di un terreno particolarmente fertile: un ambito che è stato assai ragionevole ipotizzare e prevenire, un settore che ha offerto via via, i suoi frutti ed i suoi risultati.

Il nuovo che avanza, lo fa in maniera tanto veloce quanto sorprendente. Ci sorprendiamo per le novità, certo, ma non solo. Le novità finiamo con l’abbracciarle, dopo magari un piccolo periodo preventivo nel quale cerchiamo di conoscerle, di fidarci. Il nuovo che avanza può insomma spaventare, inizialmente, o anche solo lasciarci disorientati, ma poi questa fase passa.

Le ricerche da mobile per gli hotel economici superano le ricerche per gli alberghi di lusso – ma quest’ultimo ambito è in rapida crescita. Ormai quello che ci era sembrato un semplice trend è ormai una realtà consolidata. Il traffico di ricerca da mobile è aumentato. Questo vuol dire che lo sviluppo di siti dal lato mobile non può e non deve essere più trascurato. La fiducia degli utenti verso l’informatica in mobilità è ormai paragonabile a quella nutrita nei confronti dei cari e vecchi computer.

Questo è uno di una serie di risultati di un enorme studio di Sojern, utilizzando sia i propri dati e che quelli presi da Google , esaminando le tendenze di ricerca e prenotazione su dispositivi mobile e desktop.

Incrociando i propri dati con quelli di Google, è stato possibile ottenere la definizione dello scenario corrente per quanto riguarda i flussi di ricerca online dell’ambito del mercato dell’ospitalità. Porre l’accento su questo aspetto, ci permette di capire un’altra volta quanto queste analisi debbano essere condotte in maniera rigorosa, certo, ma quanto sia anche importante svolgerle.

Le ricerche dai dispositivi mobile per gli alberghi ora sono al 73%

I dati provenienti da tutto il 2016 hanno mostrato che gli alberghi di categoria intermedia sono al 62%, quelli di alto livello al 53% e gli alberghi di lusso sono ricercati da mobile per il 45%. Si tratta di dati che ci indicano chiaramente che la crescita dei tassi di ricerca da mobile non riguarda solo un determinato settore. Questa crescita, non certo in maniera omogenea, riguarda invece tutti i segmenti degli alberghi, dai più blasonati e costosi ai più piccoli ed economici.

Ma ecco, il settore degli alberghi di lusso sta mostrando il più rapido tasso di crescita, con ricerche in aumento del 23% nei sei mesi tra luglio e dicembre 2016, rispetto allo stesso periodo nel 2015.

Le ricerche di alberghi di fascia bassa sono aumentate del 14%

Le tecnologie mobile sono quindi arrivate ad un punto di svolta epocale, non si tratta di fare del sensazionalismo, ma ormai il web marketing ha completamente interiorizzato e compreso quanto smartphone e tablet siano importanti. Ovviamente sono stati anche gli utenti, le persone, a spingere l’acceleratore in questa svolta. Sono state loro, le persone, a determinare un maggiore utilizzo dei dispositivi mobile, anche se comunque c’è da dire una cosa. I dispositivi mobile hanno raggiunto prestazioni ed affidabilità esemplari, queste due componenti hanno contribuito al più rapido sviluppo delle potenzialità di questi dispositivi.

Mentre il tasso di crescita inferiore per gli alberghi economici è “in parte dovuto al fatto che la maggior parte delle ricerche per hotel di questo segmento avvengono da mobile”, secondo Sojern, la familiarità con i motori di ricerca mobile da parte di coloro che avrebbero usato un computer portatile per un acquisto più costoso, sta iniziando a prendere piede. Anzi, questa tendenza possiamo finalmente dire che ha preso piede in maniera stabile. Non solo, l’abitudine di cercare su internet alberghi da mobile, più che stabile, possiamo dire che sia un’abitudine in netta crescita.

Kurt Weinsheimer, vice presidente senior di soluzioni immobiliari a Sojern, dice:

Il pubblico dei viaggi sono dei ricercatori incredibilmente esperti, molto bravi anche a confrontare tutte le offerte, a volte visitando da 30 e più siti web, applicazioni, aggregatori di ricerca e motori di prenotazione. Quando si rappresentano i diversi dispositivi come sono impiegati e sovrapponendoci la moltitudine di canali visitati in tutto il percorso d’acquisto, la complessità per il marketing aumenta in modo esponenziale.

Scritto da:

Pubblicato il: 31 maggio 2017

Filed Under: News

Visite: 1176

Tags: , , ,

Lascia un commento