Social Media, un mezzo per competere con le OTA

Che le OTA e gli hotel siano costantemente in competizione per assicurarsi le prenotazioni dei clienti è cosa nota ed è per questo che un albergo dovrebbe usare ogni mezzo a sua disposizione per restare competitivo.

Quello tra le OTA e gli hotel è un rapporto particolare: da un lato i portali garantiscono moltissima visibilità, dall’altro richiedono commissioni elevate su ciascuna prenotazione arrivata tramite di esse. Questo dualismo è una caratteristica presente da anni nel settore alberghiero e turistico, anche a causa delle enormi risorse economiche investite dalle OTA in pubblicità e visibilità. Quando viene ricercata una struttura sui motori di ricerca è probabile che una OTA come Booking.com o Expedia sia ai primi risultati, superando addirittura il posizionamento del sito ufficiale.

Oltre ad una strategia efficace di content marketing e SEO, i social media possono rappresentare una risorsa da non sottovalutare nell’eterna competizione tra OTA e hotel.  Per comprendere appieno le potenzialità dei social network, ecco alcuni dati da tenere in considerazione:

  • Quasi 1.2 miliardi di persone sono presenti su almeno un social network: si tratta di un grandissimo pubblico a cui gli hotel possono accedere tramite Pagine ufficiali o campagne sponsorizzate;
  • I social media si basano principalmente sul passaparola: se qualcuno vede un contenuto di suo gradimento è possibile che lo condivida con i propri amici e conoscenti;
  • Collegandosi ai profili ufficiali degli hotel sui social media gli utenti potranno accedere facilmente al sito ufficiale della struttura.

socialnetwork

Vediamo allora in che modo possono essere usati i social media per competere con le OTA:

Interazioni con i follower

Uno dei vantaggi principali dei social media è la possibilità di comunicare direttamente con clienti e potenziali ospiti. Nel caso in cui una persona abbia una domanda, potrà farla direttamente sul profilo dell’hotel e ricevere una risposta in tempi brevissimi. Oltre a rappresentare un mezzo di comunicazione diretto privilegiato, rispondere sui social media può non solo offrire un’impressione positiva del customer service, ma anche donare una certa professionalità all’immagine della struttura ricettiva.

Aggiornamenti di stato

Gli hotel possono pubblicare pressoché qualsiasi contenuto sui social media – da post sul blog a foto dell’hotel passando per eventi locali – per generare attenzione verso il sito ufficiale. Secondo alcune statistiche è più probabile che un utente interagisca con con post contenenti immagini, ma sui propri profili le strutture ricettive possono promuovere servizi e offerte, aumentando la possibilità che gli utenti possano prenotare direttamente senza passare da una OTA.

Video

Secondo il 70% degli esperti di marketing i video convertono più di qualsiasi altro medium. Ecco perché gli hotel dovrebbero sfruttare i social media per pubblicare video promozionali, virtual tour e filmati degli ospiti per consentire agli ospiti di conoscere al meglio le caratteristiche della struttura.

La lotta tra OTA e hotel non è destinata a finire a breve e proprio per questo gli hotel dovrebbero usare tutti i mezzi a propria disposizione per spingere le persone a prenotare direttamente, senza passare dai canali intermediati.

Scritto da:

Pubblicato il: 11 Agosto 2015

Filed Under: Approfondimento, Social Media, Web Marketing

Visite: 1981

Tags: , ,

Lascia un commento