Come il settore dell’ospitalità sta abbracciando i social media

Con 2,3 miliardi di utenti attivi sui social media  non è una sorpresa che il marketing online, in particolare il social media marketing, sia un tema caldo per il settore dell’ospitalità. Il 90% per cento dei marchi retail utilizza due o più canali social media e anche il settore alberghiero non può fare diversamente.

Guardiamo alcuni dei modi con i quali gli albergatori esperti hanno abbracciato i canali e soprattutto i risultati interessanti che hanno prodotto. Partendo da Facebook passando per Twitter, Instagram e i blog, cerchiamo di dare un’occhiata più da vicino alle strategie di successo per la vostra proprietà.

Facebook

Con 1,86 miliardi di utenti attivi, Facebook è in grado di fornire una piattaforma per raggiungere un pubblico molto più grande per quanto riguarda il marketing alberghiero tradizionale. Ogni secondo cinque nuovi profili vengono creati su Facebook, il che significa che i vostri futuri ospiti sono molto probabilmente sul social network.

Visivamente accattivante e senza restrizioni sulla lunghezza del testo che è possibile utilizzare in un post, Facebook sta diventando un canale sempre più popolare per gli albergatori attraverso il quale espandere la conoscenza del brand, stimolare le prenotazioni dirette (sito web, e-mail, telefono) e un ottimo modo per raccogliere le tanto ambite recensioni.

Facebook può essere utilizzato per condividere informazioni sull’albergo e sulle attività in zona. Per questi motivi è il luogo ideale sia per generare recensioni sia per creare un legame con gli ospiti passati. Per iniziare, mettetevi in collegamento con le imprese locali intorno a voi che potrebbero consigliare il vostro albergo ai loro clienti.

Esiste un sito archeologico, un’attrazione o località turistica vicino a voi? Seguite le loro pagine e promuovete i loro servizi ai vostri fan. Sarete ricambiati. Incoraggiate gli ospiti a condividere online le loro foto, offrite un incentivo a farlo e mettete in chiaro al cliente che prenotando direttamente con voi avrà sempre la migliore offerta.

Consiglio dell’esperto – Gli incentivi catturano davvero l’attenzione della gente: create una campagna per offrire un soggiorno gratuito di una notte, un buono al bar o un premio per un fortunato ‘Fan’ della vostra pagina. Questo genererà mi piace per la vostra pagina, azione che permetterà poi al vostro pubblico di ricevere i vostri aggiornamenti.

Twitter

Ci sono 284 milioni di utenti attivi su Twitter: e quì che è nato l’hashtag . In media, ogni secondo vengono inviati 6.000 tweets, è impressionante, pensate che complessivamente sono 500 milioni i tweets pubblicati ogni giorno.

Twitter ha un limite di 140 caratteri per post, questo significa che i tweet sono brevi e vanno dritti al punto. Gli hashtag sono un ottimo modo per targetizzare la comunicazione, generare lead per il vostro hotel, migliorare la conoscenza di marca, l’interazione con gli ospiti e la loro fedeltà.

Per massimizzare gli sforzi di marketing su Twitter, assicuratevi che la pagina sia aggiornata e di prestare particolare attenzione alla vostre informazioni di contatto. L’hotel deve essere descritto nel modo più chiaro possibile, fattore, questo, di vitale importanza per far comprendere dove si trova. È sorprendente come molti alberghi attivi su Twitter dimentichino questo semplice elemento, ma estremamente efficace. Se un potenziale ospite cerca su Twitter “hotel a Roma” e la vostra posizione non è inserita, non sarete presenti nei risultati.

Twitter è unico nella sua offerta con un limite di caratteri di 140, per questo motivo è necessario mantenere il vostro messaggio diretto e deciso – ove possibile provare e includere un link al vostro sito web per le informazioni pertinenti.

Usate questo canale per rafforzare la vostra brand awareness, connettervi con i vostri ospiti utilizzando hashtag di tendenza e, come Facebook, instaurare connessioni con le imprese locali. Anche in questo caso, non dimenticate di trasmettere il fatto che la prenotazione diretta sul sito ufficiale riserverà al cliente il miglior prezzo.

Consiglio dell’esperto – In occasione di un evento, un concerto, una festività o una sagra nella vostra zona cercate l’hashtag #albergo. Questo vi mostrerà molti tweet scritti, molto probabilmente, da persone che sono alla ricerca di una stanza.

Instagram

Instagram è passato da servizio per condividere foto solo per utenti Apple ad un social massiccio di presenza sul web. Ci sono 600 milioni di utenti mensili attivi e questo numero è destinato a crescere rapidamente.

Le immagini valgono più di mille parole, perciò considerate la vostra pagina Instagram come una galleria del vostro albergo, un luogo che i potenziali ospiti visiteranno per vedere immagini di vita reale, differenti e che non siano artifici ottenuti con Photoshop. Mostrate il dietro le quinte del vostro albergo e condividete le immagini che gli ospiti vogliono vedere.

Non dimenticate gli hashtag e condividete le immagini passate e presenti che i vostri ospiti hanno pubblicato. Selezionate gli scatti migliori del vostro albergo e condivideteli con i vostri seguaci. Naturalmente, anche i migliori contenuti sono inutili senza un pubblico, siate sicuri pertanto di lavorare sulla crescita del numero di followers.

Consiglio dell’esperto – Anche se non si può vedere un’immediato ritorno sull’investimento, perseverate con Instagram, un flusso costante di immagini visivamente accattivanti farà miracoli per le future prenotazioni.

Blogging

In media ogni giorno si pubblicano 2,73 milioni di messaggi sui blog e questo numero sta aumentando velocemente. I blog stanno dimostrando di essere un modo fantastico per condividere esperienze e per fornire una più dettagliata visione del vostro albergo.

I contenuti propri del marketing stanno diventando fra le più potenti tendenze in questo campo e i blog sono la piattaforma perfetta per fornire contenuti freschi e coinvolgenti per i vostri potenziali clienti. I post dei blog sono ottimi per essere condivisi su altre piattaforme social, pertanto, devono essere adeguati alla vostra strategia di marketing globale.

Usate questo canale per raccontare una storia, condividere le informazioni sulle attività che gli ospiti potranno seguire soggiornando da voi e perché no, per raccontare anche del vostro staff. Ricordatevi di aggiornarlo regolarmente. Contenuti regolari incoraggeranno i lettori a leggere il vostro blog e garantiranno un aumento di visibilità on-line; Google indicizza tutto il materiale che può trovare on-line, questo fa sì che il vostro blog verrà visto come un altro canale che dovrete curare per rafforzare la vostra presenza sul web.

Consiglio dell’esperto – C’è una tendenza diffusa in questo momento: blogger affermati che offrono recensioni oneste e dettagliate in cambio di un soggiorno gratuito. Questo è un’ottimo modo per generare contenuti che possono essere riutilizzati sulle altre piattaforme.

Scritto da:

Pubblicato il: 15 giugno 2017

Filed Under: Approfondimento, Guida, Social Media

Visite: 1520

Tags: , , ,

Lascia un commento