Prenotazioni dirette: quali dispositivi usano abitualmente i tuoi ospiti?

Nell’epoca moderna, visualizzare, scegliere e prenotare una struttura alberghiera sono diventati passaggi molto intuitivi e semplici che permettono all’utente di godere delle prenotazioni dirette. Tuttavia è bene soffermarsi su alcuni dati per capire quali dispositivi utilizzano gli ospiti degli hotel per riservare il loro soggiorno. I dati raccolti e su cui si possono esprimere le prime considerazioni riguardano un totale di cinque milioni e riescono pertanto a darvi un’immagine ben chiara e nitida sulle mode del momento.

Chi ha il compito di visualizzare online la struttura alberghiera?

Prima di capire i dispositivi utilizzati nella grande maggioranza dei casi, è bene individuare chi sta cercando dati riguardanti la prenotazione e la vacanza. Infatti si può dire con certezza che ben il 70% delle richieste di prenotazione arrivano dalle donne, mentre sono solo il 30% degli uomini spende il proprio tempo libero a riservare un posto per la propria vacanza. In aggiunta a ciò, le donne maggiormente coinvolte sono quelle con un‘età compresa tra i 25 e i 44 anni.

Pertanto, il vostro sito internet dell’hotel è visualizzato soprattutto dal popolo femminile, con una percentuale del 52% facente parte della fascia adulta. Al contrario, gli studenti occupano solo un 3% dei dati, così come la fascia della popolazione più avanti con gli anni che ha un massimo di 18% entro i 54 anni e poi l’interesse verso le prenotazioni dirette presso la pagina web della struttura alberghiera decresce.

Chi è che prenota?

Sebbene i dati abbiano visto in testa le donne con il compito di visualizzare e cercare accuratamente l’hotel che meglio soddisfa le loro esigenze, le prenotazioni vere e proprie vengono fatte maggiormente dagli uomini. Infatti, le camere d’albergo sono riservate per il ben 62% ad individui di sesso maschile. Nel dettaglio, sempre la fascia adulta dai 25 ai 44 anni è quella più interessata ad utilizzare la prenotazione attraverso il web, con il 54% delle entrate e delle transazioni.

Quando prenotano gli ospiti?

La maggior parte delle prenotazioni avvengono per date molto lontane nel tempo: almeno 60 giorni prima o anche di più. Solo il 5% degli interessati decide di riservare una camera per lo stesso giorno d’arrivo, mentre il 25% decide di prenotare per la settimana immediatamente successiva.

  • Il giorno preferito dai vostri clienti per prenotare

Uno dei fattori più importanti per voi albergatori o per gli operatori del settore turistico è il giorno della settimana favorito dai clienti per confermare la richiesta di prenotazione. Il martedì è certamente il giorno più richiesto, al contrario del sabato che risulta avere la percentuale minore nelle strutture ricettive con una percentuale dell’11%.

  • Il giorno preferito dai vostri clienti per l’arrivo

Il venerdì e il sabato sono i giorni della settimana più scelti dai clienti con oltre il 20% degli arrivi. Al contrario, solo il 10% dei turisti si mette in viaggio e giunge a destinazione nei primi tre giorni della settimana. La domenica invece è scelta per il 13% dei visitatori.

Quando e perché avvengono le cancellazioni?

Un altro fattore che dovete tenere in considerazione è il tasso delle cancellazioni riguardanti le prenotazioni. Il primo trimestre del 2019 ha visto ben l’11,2% di prenotazioni già effettuate cancellate. Nell’anno precedente invece la media si attestava intorno all’11,8%. Diverso il discorso per il 2017 che aveva un tasso molto inferiore: appena il 9,7% delle cancellazioni.

È quindi molto importante chiedersi in maniera ricorrente il motivo per il quale l’annullamento del proprio soggiorno avviene in maniera più frequente rispetto agli anni passati. Sicuramente dovete tenere in conto che al giorno d’oggi, le politiche di cancellazione gratuita (solo alcune entro un certo periodo di tempo) sono diventate normale prassi da parte delle OTA.

Ad esempio, ben il 60% della richiesta d’annullamento proviene direttamente dal mese stesso in cui il cliente doveva usufruire del soggiorno presso la struttura alberghiera, con un 40% che disdice entro la settimana di arrivo. Il giorno della settimana con le cancellazioni meno frequenti è la domenica (7,1%) mentre al contrario, il venerdì rappresenta la percentuale più alta (13,1%). Infine, per quanto riguarda l’ultima curiosità, a gennaio i clienti tendono a disdire la prenotazione molto meno rispetto ai mesi di giugno e settembre. Ovviamente, coloro che prenotano molto in anticipo hanno più tendenza ad usufruire della cancellazione gratuita rispetto a chi sceglie la struttura alberghiera all’ultimo e quindi ha già tutto ben definito.

Come potete diminuire le cancellazioni?

  • Promuovete un’offerta advanced booking prepagata

Assicurate uno sconto vantaggioso per coloro che scelgono già di pagare l’intera somma al momento della prenotazione online.

  • Impostate l’invio dell’ e-mail automatica poco prima dell’arrivo dei vostri ospiti

Il mezzo dell’e-mail automatica e già impostata da inviare agli ospiti almeno una settimana prima del loro arrivo, permetterà di far comprendere le vostre politiche di cancellazione fino all’ultimo momento, e nel caso d’imprevisti, saranno più propensi a farvelo sapere immediatamente. Grazie a ciò, voi potrete riorganizzare la stanza.

  • Raccogliete i dati dei vostri ospiti al momento della cancellazione

Questo ultimo stratagemma vi permetterà di capire se esiste qualche problema relativo alla vostra struttura e cercare di migliorarlo.

Quali dispositivi usano i vostri ospiti?

Infine, l’elemento forse più importante per andare incontro alle esigenze dei vostri ospiti è quello relativo al dispositivo utilizzato sia nel momento della visualizzazione del vostro sito web e sia per la prenotazione online. Gli smartphone sono in testa alla classifica con ben il 62% tanto che la fascia media della popolazione utilizza il proprio dispositivo per almeno 4 ore al giorno. Il 29% invece rappresenta la percentuale di visualizzazioni che provengono dal computer. Infine, solo il 9% utilizza il tablet per visualizzare i siti delle strutture alberghiere.

Da quali dispositivi prenotano?

La situazione al momento della prenotazione non sembra discostarsi dai dati elencati precedentemente. Infatti, la popolazione ritiene più sicuro ed affidabile riservare il soggiorno attraverso l’utilizzo dello smartphone. Il 45% degli ospiti sceglie pertanto il cellulare, e questo dato sembra essere sempre più in crescita perché si è notato un incremento costante in questi ultimi anni. Il restante 45% sceglie il computer e solo il 10% utilizza il proprio tablet. Questi dati sono fondamentali perché è assolutamente primario impostare un design ed una visualizzazione del proprio sito ottimale e ottimizzata per i dispositivi mobili.

SCOPRI LA CONSULENZA DI HOTELNERDS

Scritto da:

Pubblicato il: 28 Giugno 2019

Filed Under: Prenotazioni online

Visite: 286

Tags: , ,

Lascia un commento