Prenotazioni dirette e Covid-19: come aggiornare il tuo sito ufficiale

Analizzando le precedenti strategie messe in atto per il recupero post-recessione si evince come gli hotel e i brand che hanno saputo concentrarsi sulla comunicazione di marketing piuttosto che la riduzione dei prezzi hanno avuto risultati migliori e più rapidamente di chi non l’ha fatto.

In questo periodo di crisi mondiale, si comprende come sia difficile elaborare una strategia di marketing adeguata. Ecco perché ci stiamo occupando di questo offrendo diverse possibilità.

La prima cosa da fare è organizzare un piano di comunicazione su diversi canali per arrivare direttamente agli ospiti abituali in primis, sui mercati locali e agli stakeholder di settore. Le informazioni dovranno essere diffuse in modo capillare, rapido e nel maggior numero di format. Questo sistema può includere le e-blast via e-mail, aggiornamento frequente dei canali social, pubblicazione di annunci promozionali sulla home page del sito.

Una volta che avete implementato una strategia di comunicazione di base, il vostro prossimo obiettivo dovrebbe essere quello di attuare un rinnovamento completo del marketing digitale che deve essere adeguato ad una forte ripresa dell’attività. Tutto quello che avere fatto fino a oggi per quanto riguarda il marketing riuscirà a salvarvi dalla possibilità di dover ridurre i prezzi per andare avanti quando i viaggiatori torneranno a soggiornare in hotel. Il primo obiettivo riguarda l’ottimizzazione dei canali di prenotazione diretta.

Contenuti in chiave SEO nel sito web

Adesso è il momento di rivedere i vostri siti web e provvedere a rinnovarli ove necessario. Il contenuto del sito deve essere aggiornato continuamente per mantenerlo attivo. Nel caso in cui sia già passato molto tempo dall’ultimo aggiornamento del vostro sito aziendale, è necessario effettuare un’analisi SEO per capire la reale situazione e scoprire i punti su cui intervenire. Una strategia SEO ben fatta facilita l’acquisizione di nuovi clienti che sono ancora indecisi o alla ricerca di hotel perfetto per loro.

A questo punto, molti dei potenziali ospiti futuri si trovano nella fase iniziale che si può definire “sogno” della pianificazione del viaggio. I contenuti ottimizzati SEO sono in grado di catturare la loro attenzione portandoli alla prenotazione del soggiorno. La strategia che aiuta a raggiungere lo scopo comprende l’inserimento di eventi, luoghi e cose da fare nella zona in cui si trova l’hotel facendo notare la vicinanza di queste attrazioni. Se il vostro hotel ha già una pagina di questo genere verificate che sia aggiornato con i nuovi eventi ed eliminate quelli non più attuali, aggiungete nuovi luoghi e attrattive per i turisti.

Promozioni e opzioni aggiuntive

Le offerte esclusive aggiunte al vostro sito saranno un modo sicuro per generare prenotazioni dirette indipendentemente dal periodo economico. Adeguate la vostra strategia promozionale alle condizioni di crisi attuale, tenendo presente che il comportamento di prenotazione cambierà a breve seguendo l’andamento della situazione. Questo significa che le offerte devono puntare ad un futuro più lontano e devono essere supportate da una politica di cancellazione flessibile. Quest’ultima deve essere strutturata in modo da superare ogni paura da parte del cliente che teme di dover pagare un soggiorno di cui non riuscirà ad usufruire. In questo modo le prenotazioni verranno effettuate con più tranquillità e voi vi assicurerete che i vostri clienti restino con voi e non scelgano altre soluzioni.

Promuovete le opzioni aggiuntive che valorizzano la vostra offerta. Piuttosto che tagliare i prezzi rischiando di non recuperare mai più il fatturato perso, meglio incrementare la strategia del brand generando entrate senza aumenti né riduzioni del prezzo. Una volta stabilite le opzioni aggiuntive, promuovetele sia sul sito che tramite l’integrazione del motore di prenotazione.

Proprio come accade nella strategia di vendita al dettaglio che posizionano alcuni articoli in punti particolari per stimolare l’acquisto d’impulso del consumatore, anche per gli hotel si devono inserire pacchetti o opzioni aggiuntive sul sito e durante il percorso di prenotazione. Questo porterà all’acquisto di alcuni servizi in più incrementando il guadagno finale dell’hotel.

Qualche esempio:

    • Navetta dall’aeroporto
    • Colazione gratuita o con sconto
    • Kit di benvenuto
    • Guide locali o tour organizzati
    • Buono da utilizzare in soggiorni futuri.

Analizzando le flessioni di mercato che sono avvenute in seguito alle recessioni economiche, si nota come la finestra di prenotazione è ridotta. Per questo motivo bisogno sfruttare al massimo la situazione con l’invito a prenotare con anticipo, premiando gli ospiti che decidono di prenotare il soggiorno entro un certo periodo.

Allo stesso modo, vista la situazione particolare di questo periodo, il viaggiatore avrà meno opportunità di poter bloccare una prenotazione con la paura che vi sia un nuovo lockdown con conseguente perdita di denaro. Una adeguata campagna marketing che pubblicizza le prenotazioni senza rischi e con cancellazione garantita aumenterà il desiderio delle persone di prenotare un viaggio anche se in un futuro più lontano.

Rivolgetevi in modo proattivo ai clienti che temono il rischio di annullamento del viaggio fornendo incentivi per la posticipazione della prenotazione anziché cancellarla totalmente. L’offerta può riguardare il fatto di trasferire il prezzo del servizio a data da destinarsi oppure aggiungendo qualcosa di maggiormente allettante come un drink di bentornato.

Email marketing

Ora più che mai è il momento di sfruttare il database di clienti già esistente per poter inviare una campagna promozionale nell’immediato futuro. Prima di farlo dovete rivedere il vostro database aggiornandolo o eliminando i contatti che non sono utili al raggiungimento dell’obiettivo.

Scritto da:

Pubblicato il: 22 Maggio 2020

Filed Under: Guida, Prenotazioni online

Visite: 594

Tags: , , , ,

Lascia un commento