Millennial: ecco i fattori determinanti per scegliere un Hotel

I millennial sono una generazione nata con la tecnologia tra le mani. Per tale motivo è necessaria una forte presenza online e quindi sui social media per un hotel che punta sui millennial come fonte di sviluppo clientela.

I millennial e la ricerca statistica

Da una ricerca commissionata dal mobiliere britannico Knightsbridge atta a scoprire in quale modo i giovani scelgono un particolare hotel piuttosto che un altro, si sono portati alla luce i migliori metodi da utilizzare per attirare questa fascia di età nella propria struttura alberghiera. Lo studio è stato condotto dall’agenzia di raccolta dati Viga la quale ha svolto le sue indagini intervistando 1.000 ragazzi e ragazze con un’età compresa tra i 18 e i 34 anni. tali soggetti sono stati scelti tra coloro che hanno prenotato una stanza in hotel durante gli ultimi due anni.

Il sito web

Il risultato è stato che ben l’80% dei millennial sceglie l’hotel in cui alloggiare tramite una ricerca su Google e oltre la metà non prenota una stanza se il sito web ufficiale della struttura risulta complicato da utilizzare. Da quello che appare dai dati raccolti, il 49% dei giovani rinuncia alla prenotazione nel caso in cui non sia semplice da effettuare online. Un sito web di facile consultazione quindi, risulta essere una mossa vincente per aumentare la clientela. Un servizio di assistenza diretto sia telefonica che via chat, è fondamentale per la risoluzione immediata degli eventuali dubbi o problemi dei clienti oltre alla consueta comunicazione via email che deve comunque essere rapida nella risposta anche se risulta meno scelta come soluzione, dai millennial.

Un sistema di prenotazione chiaro e semplice da effettuare direttamente dal sito dell’hotel assicura la permanenza del visitatore e la possibile prenotazione presso la propria struttura alberghiera senza il pericolo di rinuncia per le difficoltà incontrate.

I social media

I social media occupano un ruolo fondamentale per i millennial e la loro scelta dell’hotel in cui passare le vacanze o anche solo un weekend. Per tale motivo è fondamentale per le strutture alberghiere essere presenti e attivi in questo campo. Il 73%dei millennial afferma di controllare i feed dei social media dell’hotel prima di ogni prenotazione. Infatti dai risultati si evince che ben il 33% di essi viene scartato a causa dell’assenza di un riferimento sui social. Diventa quindi fondamentale esserci, l’hotel deve quindi preoccuparsi di avere una pagina dettagliata sui social in cui postare tutto ciò che riguarda l’hotel con immagini che attirano l’attenzione e servizi offerti messi in primo piano.

Tra i giovani, uno su quattro risulta utilizzare i vari social media per cercare una sistemazione in hotel per le proprie vacanze e l’84% di essi dichiara di preferire gli alberghi che riportano buone recensioni sui social. FacebookInstagramTwitter sono quindi la fonte principale per quanto riguarda la scelta definitiva di un hotel da parte dei millennial. Metodi di comunicazione che ogni struttura che si dedica all’ospitalità deve tenere in alta considerazione in quanto offre un’opportunità di fidelizzazione della clientela attraverso un contatto diretto.

Questo è molto importante per creare un rapporto di simpatia e fiducia oltre a permettere di raggiungere un alto numero di potenziali clienti tramite i mezzi a loro più congeniali e familiari come i social network. Chi si occupa della comunicazione dovrà fornire tutti i dati richiesti, pubblicare le varie offerte e mostrare i luoghi dell’hotel in cui i giovani potrebbero divertirsi e scattare selfie spettacolari da postare a loro volta sui social. Questo è molto importante in quanto i millenial amano condividere per stupire chi li segue mostrando ciò che stanno vivendo.

La tecnologia

Un altro punto importante per creare un buon sviluppo di clientela tra i millennial riguarda la tecnologia. Secondo il sondaggio il 70% dei giovani afferma che preferisce effettuare le proprie prenotazioni presso un hotel in cui vi sono inclusi servizi tecnologici per quanto riguarda il pagamento, la Smart tv la ricarica dello smartphone. Tra questi il servizio più richiesto è la disponibilità in hotel della connessione WiFi, oltre il 58% dei clienti hanno infatti dichiarato di voler tornare in un albergo già visitato soprattutto per la potente connessione internet disponibile.

Quindi Wifi potente e Smart tv compreso di Netflix sono i punti chiave per incoraggiare i millennial ad effettuare la propria prenotazione presso un hotel piuttosto che in un altro. Questi sono i risultati finali del sondaggio. Inoltre c’è da notare che il40% degli ospiti di sesso maschile vorrebbe nella propria stanza la console per videogame, per le donne questa percentuale si abbassa al 22% per quanto riguarda i giochi ma resta molto alta per le connessioni internet che sono ritenute essenziali. Un hotel che non offre tale servizio verrà escluso dalla scelta non solo per il soggiorno di lunga durata ma anche per i brevi periodi come un fine settimana o una sola notte di passaggio.

Il WiFi non solo diventa essenziale ma deve anche garantire una buona potenza e velocità quindi gli albergatori dovranno provvedere a fornire un servizio di alta qualità per la connessione internet in modo da agevolare l’aumento delle prenotazioni verso la propria struttura alberghiera.

Conclusione

Il CEO di Knightsbridge, Alan Towns, dichiara che il sondaggio svolto riguardo le scelte dei millennial per le prenotazioni in hotel, ha rivelato un cambiamento nelle priorità dei viaggiatori. Questa mutazione è avvenuta in quanto la nuova generazione è abituata a condividere e documentare la propria esperienza sui social come Facebook, Instagram, Twitter e similari. Tale comportamento è fondamentale per elaborare le nuove strategie di marketing e di immagine di ogni struttura alberghiera che voglia restare al passo con i tempi. I giovani sono portati verso l’apertura globale e quindi verso una condivisione totale delle proprie esperienze soprattutto quando si trovano in vacanza e perciò negli hotel che li ospitano durante il loro viaggio.

Un altro dato importante è che 76% degli intervistati hanno ammesso di condividere le fotografie scattate a se stessi all’interno dell’hotel pubblicandole sui social media. Questo è fondamentale in quanto rivela l’importanza della cura dell’interior design dell’albergo stesso.

L’idea è quella di creare ambienti particolari che invogliano gli ospiti a scattare selfie in quella zona in cui si riporta il simbolo o il nome dell’hotel rendendolo riconoscibile e sfruttando la pubblicità gratuita del passaparola tramite le condivisioni spontanee, afferma Town nella sua relazione.

Scritto da:

Pubblicato il: 11 Gennaio 2019

Filed Under: Approfondimento, Millennial

Visite: 472

Tags: , , ,

Lascia un commento