Metasearch: la battaglia 2021 per la parity rate

C’è stato un tempo in cui gestire la parity rate significava principalmente tenere d’occhio Booking.com ed Expedia per controllare che non ti facessero concorrenza.

Quindi era fondamentale assicurarsi che il proprio canale di prenotazione diretto fosse altrettanto attraente – se non di più – dei grandi marchi.

Ma con la rapida crescita del metasearch guidato da Google Travel negli ultimi anni, la complessità della gestione della parity rate è aumentata esponenzialmente.

Il metasearch mette a confronto tutti i prezzi delle piattaforme presenti sul web: non è quindi possibile nascondersi e imbrogliare rispetto al tema parity rate!

Quanto potrebbe influire la scarsa parità sulla vostra performance nei metasearch – e cosa potete fare per risolverla? Vediamo alcuni consigli nel seguente articolo.

Perché la parità è importante nel metasearch

È una verità universalmente riconosciuta che avere il prezzo migliore e più concorrenziale è importante. In questo modo aumentano i tassi di conversione del sito web, aumenta la fiducia dei consumatori nel vostro marchio e si rafforza il messaggio che è meglio prenotare direttamente.

Abbiamo scoperto che quando gli hotel hanno la migliore tariffa disponibile sui metasearch, generano il doppio delle entrate degli hotel con tariffe simili o peggiori alle OTA.

La cosa più efficace che potete fare per aumentare le entrate attraverso i metasearch è assicurarvi di avere la migliore tariffa. E anche se i vostri accordi di distribuzione vi proibiscono di offrire pubblicamente un prezzo più basso rispetto ad esempio a Booking.com, è imperativo che vi sforziate ancora per la parity rate.

Abbiamo già scoperto che i tassi di conversione dei motori di prenotazione scendono di oltre un terzo quando un hotel è regolarmente sottoquotato sul prezzo.

Vuoi sapere quanto spesso la tua tariffa diretta è sottoquotata sui metasearch? Invia un’e-mail a info@hotelnerds.it per richiedere il tuo report personalizzato.

La radice del problema

La prima cosa che ti suggeriamo quando si tratta di parity rate è assicurarti di controllare regolarmente come le tue tariffe si confrontano con quelle delle OTA.

Mettere in riga i vostri partner è molto più facile quando avete prove forti e affidabili della loro sottoquotazione che potete condividere con il vostro market manager.

Ci sono diverse cose che potete fare per ristabilire la vostra parità delle tariffe. Ogni differenza ingiusta e non autorizzata che individuate nelle altre piattaforme di distribuzione, è un passo in più verso l’aumento del vostro volume d’entrate.

La causa più comune del rate leakage verso i cosiddetti ‘random.coms’ (siti con cui il vostro hotel non ha alcun rapporto commerciale) è rappresentata da tariffe originariamente destinate al wholesale che vengono ‘scorporate’ dalle loro condizioni originali di vendita.

Spesso passano di mano in mano diverse volte prima di finire su un sito di viaggi B2C che pubblicizza quella tariffa su metasearch. Il modo migliore per combattere l’undercutting su metasearch è quello di impedire che queste tariffe non autorizzate vengano distribuite in primo luogo.

Iniziate facendo un passo indietro rispetto al vostro problema e guardate invece il quadro generale della vostra strategia di distribuzione. Ecco alcune domande che potete porvi:

  • Quanti diversi partner di distribuzione sono coinvolti?
  • Avete valutato il business incrementale che ogni partner porta?
  • Stanno effettivamente facendo il lavoro per cui li avete ingaggiati?
  • Se lavorate con dieci grossisti, avete testato per vedere se potreste ottenere lo stesso business con due soli?
  • Il tuo mercato di riferimento è cambiato negli ultimi dodici mesi a causa di Covid?
  • Il comportamento di prenotazione dei vostri ospiti è cambiato e, in tal caso, i vostri partner di distribuzione sono ancora adatti?

Potete controllare questo tipo di attività eseguendo una prenotazione di prova – cioè prenotando la tariffa che trovate su un ‘random.com’ e poi controllando il vostro PMS per vedere da quale partner proviene.

Alcuni albergatori impiegano una politica del tipo “tre strike e sei fuori”, in base alla quale tagliano fuori qualsiasi partner che viola ripetutamente i termini del loro accordo.

Potrebbe non sembrare una soluzione rapida, ma una solida base per la vostra strategia di distribuzione è cruciale per una buona distribuzione delle tariffe e una grande performance sul metasearch.

Vuoi aumentare la performance del tuo sito internet?

Scopri di più sul nostro sito Hotel Nerds Solutions!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 24 Maggio 2021

Filed Under: Il Boss dei Nerds, News

Visite: 319

Tags: , ,

Lascia un commento