Le migliori tecniche per generare lead attraverso il tuo sito internet

Oggi più che mai il digital ha assunto un ruolo centrale nella vita delle persone. Basti pensare che Instagram ha registrato un aumento del 17% di utenti durante tutto il 2020.

Soprattutto, i consumatori sono sempre più orientati verso la scelta di un prodotto, un servizio che renda la loro vita più facile. Ed è proprio su questo ‘sentiment’ che si basano le tecniche di generazione di lead.

 

 

I siti web aziendali oggi sono impostati e orientati all’aumento del loro valore per i clienti. Ma per farlo è necessario essere il più visibile possibile al proprio pubblico.

Anche se ogni azienda ha obiettivi di marketing diversi, una cosa che le accomuna tutte è l’importanza di stilare una lista di clienti interessati ai prodotti e che vi contattano per saperne di più, ovvero di generare lead.

Le 8 migliori tecniche di generazione di lead per siti web

Di seguito troverete 8 delle migliori tecniche di generazione di lead per il vostro sito web.

  1. Costruite il vostro pubblico di riferimento

 

Conoscete tutti i diversi tipi di clienti che visitano il vostro sito web? Anche se vorreste già pensare al tipo di design del vostro sito, scordandovi per un attimo del resto, ricordatevi che la sostanza è sempre più importante dell’apparenza.

Quindi, prima di tutto andate a fondo nella conoscenza del vostro cliente tipo, tracciate il vostro audience target.

Questo è importante, in quanto i siti web vengono completamente realizzati in base alle esigenze e ai bisogni del vostro target di clientela.

Quindi il primo passo è pensare al vostro pubblico e a quello che sta cercando. Qual è il loro intento quando cercano parole chiave che si riferiscono ai vostri prodotti o servizi? Come li descriveresti?

Una volta individuato il target di riferimento, potrete iniziare a farvi un’idea sul tipo di campagna pubblicitaria più idonea per generare lead.

  1. Concentratevi sull’esperienza del cliente/utente

 

Il passo successivo all’individuazione del target è certamente quello dello studio della provenienza dell’utente. In parole povere capire se l’utente che si è mostrato interessato ha visto il vostro sito tramite dispositivo mobile, pc o tablet.

Se vi ha raggiunti tramite Google o social network; questo tipo di informazioni sono passaggi chiave per guidare le vostre campagne di lead generation all’unico comune obiettivo: portare l’utente a cliccare sul pulsante di call to action eseguendo l’azione richiesta.

Qual è però la vera leva dell’esperienza dell’utente? Sicuramente ciò che troverà nel sito in termini di design. Il design del vostro sito web dovrebbe guidare il cliente in una grafica unica: colori brillanti, immagini accattivanti, testi emozionanti e d’effetto.

  1. Sii coerente e affidabile

 

Non c’è niente di peggio di un sito con sembianze inaffidabili: impaginazione sbagliata, colori poco coerenti tra di loro, caratteri discrepanti.

Il vostro sito web dovrebbe rappresentare a pieno l’immagine della vostra azienda, dovrebbe essere lo specchio della USP del vostro business. Soprattutto la vostra azienda deve essere riconoscibile.

Che significa? I vostri clienti devono riconoscervi dal marchio, dal colore del brand, dal voice tone utilizzato nei vostri testi. Solo così potrete costruire una solida rete di lead.

 

  1. Aggiungere testimonianze e feedback dei clienti

 

Cosa dicono di voi i vostri clienti? I commenti, i feedback, le recensioni sono le note dolenti di ogni attività. Ma aiutano più di ogni altra cosa ad avvicinare nuovi potenziali clienti.

Mostrate ai vostri utenti i pareri e le testimonianze dei vostri clienti passati, li aiuteranno a capire di più circa la vostra azienda. Assicuratevi, inoltre che i canali social media siano allineati al vostro sito in questo senso.

Cercate di attuare strategie volte all’acquisizione di follower di qualità che stimoleranno di conseguenza gli utenti a convertirsi in clienti.

 

  1. Progetta un funnel di marketing

Il funnel di marketing (dall’inglese ‘imbuto’) è una tecnica che ha come obiettivo implementare il vostro portfolio clienti e, di conseguenza, le vostre vendite.

Nello specifico cosa succede all’interno di un funnel? L’utente riceve un vostro annuncio tramite social media-mail o Google. In quel caso il cliente non vi conosce e come prima azione il vostro funnel fa conoscere la vostra azienda tramite piccole dosi di informazioni.

Questa fase è chiamata awareness (consapevolezza), la quale viene seguita dalla fase di interest (interesse), ovvero la fase in cui il cliente si interessa al vostro prodotto.

Successivamente, nella fase di desire (desiderio) l’utente inizia a costruire nella mente un interesse più forte verso il proprio prodotto, un vero e proprio senso di desiderio. Questa fase lo porterà ad avvicinarsi ancora di più a voi.

L’ultima fase chiamata ‘action’ (azione) è la fase più importante, in quanto corrisponde alla fase di acquisto del prodotto.

Un funnel ben costruito può generare un incremento sostanziale del vostro revenue e se vi state ancora chiedendo come fare contattateci! Sarete messi in contatto con un nostro esperto di marketing.

  1. Fate la migliore offerta possibile

 

Creare un’offerta adeguata non è semplice. Anche questa spesso deve essere calibrata sul tipo di target a cui vi riferite.

Diversificate l’offerta anche in base agli strumenti con i quali decidete di veicolarla.

L’offerta può essere veicolata tramite un articolo di blog, un post sui social, un’e-mail, una newsletter. L’importante è che venga pensata prima e che venga inserita in un progetto più ampio (vedi funnel).

  1. Create un’urgenza

 

Nell’introduzione vi abbiamo spiegato che sempre più spesso il consumatore è interessato ad acquistare prodotti che gli facilitino la vita.

Questo trend è diventato il fulcro dell’attività di generazione di lead, in quanto si sposa con il concetto di creazione di urgenza.

Creare urgenza significa creare nell’utente un bisogno che prima non aveva, ed è sostanzialmente l’essenza del marketing stesso.

Certo ci sono business e business e non tutti possono seguire le stesse regole. Ma quella che in marketing viene chiamata ‘leva della scarsità’ è una tecnica efficace quasi in tutti i campi.

Le frasi o le parole più utilizzate per creare urgenza sono ‘ultime camere disponibili’, ‘mancano pochi posti’, ‘valido solo per 24 ore’, ‘valido fino al XX/XX/XX’. Aiutatevi anche con la grafica, fate passare il messaggio con immagini che creino ciò che in marketing viene chiamato ‘hook’ (uncino), appunto per ‘afferrare’ i vostri potenziali clienti.

Vuoi rendere il tuo sito più accattivante?

Scopri come sul nostro sito Hotel Nerds Solutions!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 30 Dicembre 2020

Filed Under: Il Boss dei Nerds

Visite: 240

Tags: , , , ,

Lascia un commento