Hospitality: design interno adattato al social-distancing

La pandemia ha portato alla necessità di spazi socialmente distanti negli hotel. I designer hanno trovato modi creativi per farlo mantenendo un’atmosfera accogliente. Ecco perché si è arrivati ad avere un design interno adattato al social-distancing.

Il design come nuova esperienza di social-distancing

L’aggiunta di sedie con schienale alto e l’eliminazione degli extra delle camere, come i cuscini decorativi, hanno permesso ai progettisti di hotel di creare tenendo conto della distanza sociale, pur conservando una sensazione di comfort.

Suzie Hall, presidente dell’azienda di design The Cornerstone Collective, ha detto di aver lavorato principalmente alla ristrutturazione degli hotel durante la pandemia.  Ha lavorato attraverso le richieste dei proprietari per i mobili, gli infissi e la disposizione delle attrezzature in spazi pubblici a distanza sociale.

“Li abbiamo progettati in modo che i percorsi di circolazione e l’orientamento dei mobili l’uno verso l’altro siano tutti conformi al CDC. Abbiamo delineato in maniera chiara l’idea per il proprietario in modo che possa vedere nella sua mente come sarà effettivamente (nell’hotel).”

Progettare tenendo conto della distanza sociale riguarda più l’orientamento dei mobili che non la creazione di barriere in termini di direzione in cui i mobili sono rivolti e dove si trovano i percorsi di circolazione, ha detto Hall.

Dwayne MacEwen, direttore e fondatore di DMAC Architecture, ha affermato che “andando avanti, gli spazi saranno progettati per essere ancora immersivi e sociali, avvicinando le persone, mantenendo le persone abbastanza lontane per sentirsi al sicuro”.

“Per esempio, penso che vedremo gli spazi comuni all’interno degli alberghi essere progettati con una maggiore flessibilità per dividere lo spazio per piccoli gruppi privati. Come progettisti, dovremo anche creare e progettare spunti visivi che incoraggino gli standard di social-distancing nelle aree comuni”, ha detto.

“Se da un lato rispondiamo a queste sfide, dall’altro riconosciamo che per mantenere una sensazione di accoglienza senza soluzione di continuità, il design deve essere intenzionale per evitare un ambiente simile a un hazmat”.

Ciò che la pandemia ci ha insegnato è che le persone avranno sempre il desiderio e la necessità di viaggiare. Gli hotel di successo offriranno un’esperienza coinvolgente, localizzata e sicura dal check-in al check-out, perché ogni punto di contatto è importante”.

Flessibilità di progettazione

Hall ha detto che Cornerstone sta progettando con la flessibilità in mente, il che è davvero importante in quanto gli hotel devono essere progettati secondo gli standard di social-distancing in questo momento.

Alla fine, tali standard probabilmente si alleggeriranno e i proprietari dovranno essere in grado di riconfigurare i layout degli spazi comuni.

Mentre lo studio di progettazione ha elaborato piani di progettazione socialmente distanziati flessibili per i proprietari, questi piani non sono sempre approvati dai marchi, ha detto.

I grandi marchi dicono di non averne bisogno in questo momento.

Design delle camere

Nella stanza degli ospiti, sono state installate finiture antimicrobiche e altri materiali durevoli che possono resistere alle pulizie più frequenti utilizzate nel design.

Hall ha detto che molto è cambiato nel design della camera degli ospiti a causa della pandemia.

Gli hotel di marca hanno fatto un buon lavoro nel determinare i protocolli di pulizia e nel mettere i sigilli alle porte delle camere degli ospiti per garantire che siano sicure e igienizzate. Questo ha portato a spogliare le stanze di cose come cuscini decorativi, sciarpe per il letto e coperte extra.

“Durante il giorno, gli ospiti hanno bisogno di una pausa mentale, di un cambio di scenario e di spazi interessanti che incoraggino il movimento per rinfrescarsi e rigenerarsi in un ambiente pulito e ben illuminato”.

Importanti anche le comunicazioni visive.

Per esempio, il posizionamento di disinfettanti per le mani, schermi in plexiglass al check-in e il ripensamento di una serie di oggetti estranei nella stanza, tra cui la rimozione di cuscini e coperte extra dalle stanze degli ospiti, sono tutti fatti apposta per promuovere la sicurezza e la tranquillità degli ospiti.

Sono stati introdotti kit di benvenuto che contengono amenità confezionate invece di essere preposizionate nella stanza.

Coperte confezionate sottovuoto e cuscini, lenzuola e asciugamani extra, qualsiasi cosa dia l’idea di pulito metterà gli ospiti a proprio agio.

 

Vuoi aumentare la performance del tuo sito internet?

Scopri di più sul nostro sito Hotel Nerds Solutions!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 5 Ottobre 2020

Filed Under: Il Boss dei Nerds, Turismo

Visite: 361

Tags: ,

Lascia un commento