Hicon 2022: Un grande successo di pubblico e contenuti

Siamo tornati dall’HICON di Milano, carichi di entusiasmo per il livello della manifestazione.

Grande affluenza e temi interessanti hanno catalizzato l’attenzione dei partecipanti e, lasciacelo dire, anche noi siamo stati accolti come meglio non potevamo.

L’argomento del nostro speech lo avevamo svelato qualche articolo fa, ma ora possiamo anche parlarne più apertamente, invitandoti a contattarci per qualunque approfondimento.

La vendita emozionale online? “Si può fare”

Prendo in prestito la celeberrima battuta di Gene Wilder in Frankenstein Junior, semplicemente per sottolineare come il nostro A.I. SELL altro non è che l’automatizzazione della proposta giusta al momento giusto, in grado di superare le motivazioni razionali per arrivare a quelle emotive.

Le call to action cliccate, le foto ingrandite, le pagine dedicate e gli articoli del blog, diventano tutti indizi con i quali la nostra A.I. riesce a dedurre le reali necessità/desideri del visitatore.

Immagina un potenziale ospite che visita il tuo sito web per la prima volta alla ricerca di informazioni utili per capire se e come potrà gestire il proprio cane nel periodo estivo, classico oggetto di discussione in famiglia.

Nel brevissimo tempo che gli dedicherà, navigherà per trovare tutto ciò che potrebbe essere correlato alla sua esigenza, dalla foto di un cane con bambini, nella speranza che lo porti ad un’ulteriore informazione, alla pagina del “CHI SIAMO” dove si palesa l’anima pet friendly della struttura. 

Ebbene, anche se avesse dei bambini ed una moglie, altri elementi determinanti nella scelta dell’hotel, il cane sarebbe sempre al primo posto, viste le pressioni subite.

Ora, il visitatore non ha più tempo da dedicare, prende ed esce dal sito, come nella stragrande maggioranza dei casi.

Proprio in questo momento si manifesta l’effetto “wow”, un pop up evoluto che recita “aspetta, non andar via. Hai già visto le nostre camere dotate di cuccia interna e servizio di dog sitting?”.

Vorremmo dirti che la vendita è praticamente chiusa, ma sarebbe una bugia.

Il visitatore uscirà nove volte su dieci, ma è innegabile che l’obiettivo di imprimere nella sua mente il brand e il nome della struttura sia perfettamente riuscito. 

Lo scopo di questo approccio è semplice, stupire il visitatore con l’offerta che più si avvicina ai suoi reali interessi. 

Nel nostro esempio, il potenziale ospite richiamerebbe telefonicamente la struttura per il semplice fatto di aver ricevuto l’offerta giusta al momento giusto, il campo da gioco perfetto per una reception formata a vendere per personalizzare il soggiorno di un ospite.

In sintesi, nessun cookie da installare per una lettura dei bisogni in tempo reale, con l’enorme flessibilità di poter creare e personalizzare i pop up più coinvolgenti del mercato. 

Lo vuoi tutto schermo? Con un video in background? Personalizzando il testo, il bottone ed il link di collegamento? SI – PUÒ – FARE!

Speriamo di averti incuriosito, anche se ti basta entrare in contatto con noi per ricevere una demo dedicata. 

Vuoi scoprire la nuova A.I. Sell

adattabile a qualunque funnel di vendita?

Contatta subito i nostri esperti!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 25 Novembre 2022

Filed Under: News

Visite: 180

Tags: , , , ,

Lascia un commento