Google Maps, l’app di viaggio più popolare nel 2021 e l’importanza di Google My Business

Nel 2021, secondo uno studio di Apptopia, con 106 milioni di download Google Maps si è posizionata sul gradino più alto di questa classifica superando Uber, Didi, Bolt, Lyft, Where is my Train e Grab che completano così la top ten delle app di viaggio più scaricate.

Sono trascorsi ormai diversi decenni da quando per viaggiare molti di noi usavano le cartine stradali, da aprire e poi ripiegare o semplicemente da sfogliare; nel ripensare a quei piccoli mappamondi di carta, spesso sgualciti, non nascondo che mi sorprende una bella e sana nostalgia.

Ma la società è cambiata e la tecnologia ha modificato profondamente molte delle nostre abitudini che restano ormai un lontano ricordo, magari chiuso in un cassetto.

Google Maps da semplice cartina digitale a scacchiera su cui fare scacco matto

La nostra vincitrice, Google Maps, che siate in macchina, a piedi, in bici o in treno, permette di seguire le indicazioni di viaggio senza dover tracciare o studiare alcun percorso, quello che vi serve è uno smartphone con la posizione condivisa e una connessione internet.

Negli anni Maps si è evoluta, parallelamente al suo algoritmo, affinando sempre di più le possibilità di navigazione, mostrando i dati sul trasporto pubblico e sul traffico in tempo reale e soprattutto offrendo tutto questo gratuitamente. In realtà esiste un limite di utilizzo gratuito che, dal 2018, prevede un massimo di 28 mila visualizzazioni mensili, numero per la stragrande maggioranza degli utenti più che sufficiente.

Google Maps, per quanto non sia un’applicazione specifica del mondo turistico, si dimostra tuttavia estremamente importante per il settore alberghiero, proprio per la possibilità di mostrare la propria attività sfruttando la geolocalizzazione e le Google My Business.

Google My Business, la vetrina on line da cui partire!

Google My Business, il nostro fedele alleato, è lo strumento che permette di essere presenti sulle Mappe e gestire in modo efficace quella che nel mondo del marketing digitale è conosciuta come Local Seo.

Per Local Seo intendiamo quel processo di ottimizzazione di un prodotto, un servizio o un’azienda per una specifica chiave di ricerca legata, nel nostro caso, alla posizione sulle Mappe di Google.

Quando un utente effettua una ricerca su Google, tralasciando in questo contesto le sponsorizzazioni, ottiene i risultati frutto del posizionamento organico e del Local Pack ovvero le schede di Google My Business. La ricerca può diventare ancora più raffinata se aggiunge alla query una specifica posizione geografica, come “Hotel a Roma” o “Ristorante a Bari”.

Google My Business permette di ottimizzare esattamente questa scheda con poche ma fondamentali informazioni, le stesse che verranno mostrate nei risultati geolocalizzati e che permetteranno di essere trovati e poi facilmente raggiunti.

Perchè pagare un servizio che nasce gratuito?

Anche questo servizio di Google, così come Maps è gratuito, sì non si paga!

Basta creare un account Google con cui accedere al My Business e da quel momento potrete creare o rivendicare e gestire la vostra attività, nonché rispondere alle recensioni che gli utenti hanno la possibilità di scrivere.

Pertanto Google My Business è uno strumento fondamentale per aumentare la visibilità e metterti in contatto con possibili clienti, che richiede come costo solo il tempo, quello per gestire con costanza e cura la propria immagine sul motore di ricerca più usato al mondo.

Nei prossimi articoli vi mostreremo come creare e gestire una scheda in modo ottimale, rispondere alle recensioni, superare alcuni dei più frequenti problemi, dandovi così la possibilità di sfruttare le potenzialità di questo semplice strumento ma imprescindibile se si vuole ottimizzare la SEO del proprio sito web.

Vuoi sfruttare Google per una maggiore visibilità?

Chiedi agli esperti di Hotel Nerds!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 28 Gennaio 2022

Filed Under: Nerdaholic, News, Turismo

Visite: 429

Tags: , ,

Lascia un commento