Europa: in che modo il cambio tra Euro e Dollaro influenzerà il turismo estivo?

Nel corso degli ultimi mesi il tasso di cambio tra euro e dollaro ha subìto una piccola rivoluzione, portando sia vantaggi che svantaggi per gli albergatori statunitensi ed europei interessati a moltiplicare gli arrivi presso le proprie strutture.

L’attuale tasso di cambio, con il dollaro pari a circa 1.03 euro, è il più ravvicinato tra le due valute di quanto sia mai state in passato, rappresentando un’occasione da non perdere perdere per tutti i turisti americani interessati a viaggiare verso l’Europa, come sottolineato dalle dichiarazioni di George Hobica, Presidente di Airfarewatchdog, riportate su Skift:

Nel complesso credo che questa situazione farà ripartire i viaggi dagli Stati Uniti verso l’Europa. Molti paesi europei sono in un momento di depressione e l’economia degli Stati Uniti sta migliorando, a differenza di quella europea. L’unica domanda da farsi è se l’euro tornerà al suo tasso al momento del debutto. Alcuni speculatori stanno aspettando per scoprire se l’euro continuerà invece a scendere.

L’ottimismo di Hobica nasce dalla recente diffusione di tariffe di volo ridotte per i viaggi tra Stati Uniti e Europea:

Abbiamo già notato un certo alleggerimento dei prezzi dei voli verso l’Europa dagli Stati Uniti a luglio. Itinerari come Francoforte, Milano e Dublino hanno tariffe ancor più basse rispetto a quelle invernali.

Ma allora quale sarà il fattore che determinerà effettivamente la prenotazione di un viaggio dagli Stati Uniti verso l’Europa? Il prezzo del volo, sempre secondo Hobica.

Se le sue previsioni dovessero essere confermate, vista la sostanziale stabilità del tasso di cambio tra euro e dollaro, è possibile che il turismo europei potrebbe arrivare a crescere in modo significativo.

Scritto da:

Pubblicato il: 23 aprile 2015

Filed Under: News

Visite: 1362

Tags: , ,

Lascia un commento