E’ in arrivo un bonus del 30% per ristrutturare gli alberghi

Arrivano finalmente buone notizie per gli albergatori. Il governo ha infatti concesso un credito d’imposta pari ad un bonus del 30% per la ristrutturazione, la riqualificazione energetica e l’acquisto di mobili delle strutture ricettive.

Questo decreto rientra nella legge 106 del 29 luglio 2014, nota con il nome di Art Bonus e ha l’obiettivo di incentivare gli albergatori a ristrutturare e riqualificare le strutture ricettive italiane, migliorando così gli standard di qualità per i soggiorno.

A diffondere la notizia sul decreto attuativo del Ministero dei beni e delle attività culturali è stato il sito ItaliaOggi, ma quali sono i requisiti e le condizioni per richiedere il bonus in questione?

Innanzitutto occorre ricordare che questo credito d’imposta è disponibile esclusivamente per le strutture ricettive turistiche esistenti dal 1 gennaio 2012, che potranno ottenere fino ad un massimo di 200 mila euro. Questo credito è suddiviso a sua volta in tre quote annuali di pari importo, da usare esclusivamente come compensazione, per le spese di ristrutturazione e riqualificazione degli hotel avvenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016. E’ importante notare come questo credito di imposta non sia cumulabile con altre agevolazioni, a cui gli albergatori dovranno rinunciare nel caso dovessero essere interessati.

Il decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali prevede una spesa totale di 220 milioni di euro in tre anni, dal 2016 al 2019, suddiviso in 20 milioni per il 2015 e 50 milioni l’anno dal 2016 al 2019.

Scritto da:

Pubblicato il: 26 Febbraio 2015

Filed Under: News

Visite: 2000

Tags: , ,

Lascia un commento