Dove comincia il benchmarking del tuo hotel

Il benchmarking è una tecnica di analisi con la quale comparare determinati parametri della propria realtà imprenditoriale con quelli di altre aziende, per capire quanto si sta crescendo in relazione al mercato. 

Il benchmarking è quindi funzionale al miglioramento, per questo motivo è applicabile a tutto ciò che può essere migliorato attraverso la comparazione con chi costituisce un modello di riferimento. 

Parliamo, sostanzialmente, di processi, deputati a produrre risultati, intermedi e finali, che devono essere monitorabili, per permettere il confronto. 

La condizione necessaria? Avere il controllo dei numeri che intendiamo valutare. 

Le principali caratteristiche del benchmarking degli hotel

Perché fare benchmarking

Quando parliamo di benchmarking per le strutture ricettive, ci riferiamo alla valutazione e al confronto delle performance del tuo hotel con i tuoi competitor e con i principali attori del settore. Fare benchmarking ti consente di determinare che posizione ricopri all’interno del mercato, suggerendoti quali, eventuali, miglioramenti potresti apportare al tuo business.

Per farti capire l’importanza di questa tecnica, prova ad immaginare la soddisfazione di vedere i numeri della tua struttura crescere. Se però tale crescita fosse inferiore rispetto quella delle aziende che consideri di riferimento, saresti contento allo stesso modo? 

Il punto è che disporre di dati da poter comparare con i propri, è fondamentale per comprendere il valore del tuo operato. Potresti essere soddisfatto dei tuoi risultati, ma se c’è chi cresce più di te, significa che puoi ulteriormente migliorare. 

In sostanza, sarai in grado di comprendere l’andamento del mercato, allo scopo di prevederlo negli anni a venire o anche solo per prepararti a reagire prontamente se tutte le tue previsioni dovessero essere spazzate via da eventi inaspettati. 

Suggerimenti per migliorare nel benchmarking degli hotel

Parti dal mercato

Il primo suggerimento è capire lo standard del mercato in cui operi, che rappresenta il parametro di riferimento primario. Devi conoscerne i dettagli per cogliere i nuovi trend, consolidati e potenziali, per capire cosa stanno facendo i tuoi competitor ed anticiparli. Naturalmente, devi prima comprendere se il tuo hotel è pronto per questo “scatto”.

Approfondisci i competitor

Secondo passo fondamentale, nel benchmarking, è conoscere i propri competitor. Analizzare i punti di forza degli “avversari” ti permette di capire come investire tempo e risorse. Cosa fanno? Quali servizi offrono in più rispetto la tua struttura? Come sono organizzati le funzioni chiave? Probabilmente ad alcune domande non avrai  mai risposta, ma intanto comincia ad osservare e dedurre, ovviamente avvalendosi dei dati di mercato per capire se effettivamente è tutto oro quello che luccica. 

Individua e monitora le metriche

Proprio parlando di numeri e dati, il terzo consiglio riguarda la determinazione e il monitoraggio delle metriche più importanti da comparare. Ne esistono moltissime, ma per evitare di perdere troppo tempo alla ricerca di connessioni improbabili, considera sempre l’occupazione e il ricavo medio camera. Ci sono poi il RevPar, la penetrazione di mercato, il fatturato del canale diretto ed indiretto etc…, quindi cerca di capire quale fenomeno vuoi osservare e individua gli indicatori più adatti a monitorarlo. 

Focalizza l’analisi e confronta i dati

I dati a tua disposizione potrebbero essere troppi, rendendo complessa l’analisi. Per questo motivo è fondamentale restringere il campo per aumentare l’efficacia del risultato.

Per fare un esempio semplice, se vuoi analizzare l’indice di penetrazione del mercato è consigliabile puntare su un obiettivo specifico, magari considerando contesti di mercato ben circoscritti e determinati servizi per segmenti definiti. Più sarai specifico e migliori saranno le informazioni ottenute.

Ovviamente quanto ottenuto lo dovrai confrontare con i dati passati, o, se non hai lo stesso tipo di informazione, con quelli che si avvicinano maggiormente, per iniziare a tracciare un trend che ti porterà a proiezioni sempre più attendibili. 

Stabilisci una tabella di marcia

A questo punto, è necessario realizzare una tabella di marcia per le azioni future. 

Le domande da porsi potrebbero essere: su quali aspetti lavorare, quali strategie implementare, quando concentrarsi sul canale diretto e quando sulle OTA, come intendi penetrare con più efficacia il mercato, etc… 

So già che avresti altre mille domande alle quali poter dare risposta, proprio per questo devi pianificare quali fare e quando, affinché ti siano utili al momento giusto. 

Organizzazione e flessibilità 

Tutto quello che abbiamo detto non avrebbe alcuna utilità senza la misurazione delle perfomance. Devi quindi monitorare i risultati delle tue azioni per poterli comparare. 

Detto questo, il benchmarking ti permette di capire come stai performando rispetto al mercato ed è, in sostanza, un indicatore per capire quando è bene cambiare strategia per migliorare.

L’organizzazione e la flessibilità sono quindi imprescindibili, a maggior ragione se le tue dimensioni sono tali da non permetterti il minimo errore nella gestione delle risorse. 

Hai già comparato le tue performance di vendita?

Clicca e chiedi un consiglio a noi di HotelNerds

Contattaci subito!

Scritto da:

Pubblicato il: 4 Maggio 2022

Filed Under: Revenue Management, Web Marketing

Visite: 174

Tags: , , ,

Lascia un commento