I dati utili agli hotel per campagne di email marketing efficaci

OTA e compagnie aeree sono ben note per l’invio di e-mail di informazioni utili e di offerte. Ci ricordano costantemente che ci sono se abbiamo bisogno di loro. Ma per qualche motivo si vedono raramente strategie simile da parte degli hotel.

Questo perché la maggior parte degli sforzi da parte degli alberghi nei media digitali ruotano attorno all’ottenere prenotazioni; molto poco viene fatto invece dopo che la prenotazione è avvenuta e che l’ospite e rientrato dal soggiorno.

Dopo aver analizzato svariate e-mail inviate dagli alberghi, abbiamo trovato alcuni modelli interessanti.

Valore

Gli alberghi che coinvolgono i loro ospiti con l’invio di e-mail sia pre-arrivo che messaggi di posta elettronica post-soggiorno, tramite un app con servizio di concierge o un portale ad hoc, possono ricevere un gran numero di vantaggi:

  • esperienza degli ospiti più personalizzata
  • migliorare al prima impressione
  • aumento delle entrate dei servizi accessori (ristorante, noleggi, visite guidate)
  • più recensioni

Eppure, molti alberghi sono riluttanti a parlare con i loro clienti. Le OTA, invece, hanno fatto della comunicazione con l’ospite il proprio punto di forza per promuovere il loro marchio attraverso le offerte dai loro partner. L’obiettivo degli alberghi dovrebbe essere invece quello di far sentire gli ospiti i benvenuti e mettere in evidenza tutte le loro particolarità rispetto alla concorrenza.

Per fortuna, con una strategia di comunicazione adeguata, questi problemi possono essere affrontati.

Suggerimenti per una strategia di comunicazione efficace

Comprendere il viaggio digitale dei vostri ospiti

Quali sono le aspettative in fase “pre”, “durante” e “post-soggiorno”? Il vostro obiettivo è quello di trovare un equilibrio tra le esigenze di un albergo e le esigenze dei vostri ospiti. Ad esempio, nel contatto iniziale pre-soggiorno potreste cercare di promuovere prodotti e servizi, ma gli ospiti potrebbero essere più interessati ad indicazioni dettagliate su come raggiungere il vostro hotel o ricevere indicazioni sul parcheggio.

La chiave del successo è nelle azioni mirate.

Dimensione del messaggio

Abbiamo esaminato il rapporto di coinvolgimento delle email da molti alberghi e la regola generale per la lunghezza è che più brevi sono, meglio è. Se ci si mantiene sotto i 1500 caratteri e si inseriscono contenuti aggiuntivi su una pagina esterna, la mail sarà più facile da leggere, in particolare sui telefoni.

Messaggi più lunghi sono destinati ad essere letti di meno.

I nostri risultati mostrano che una mail di circa 600 caratteri funziona meglio. L’aggiunta di immagini è altamente raccomandata in quanto è visivamente più accattivante ed emozionale.

Personalizzazione e la lingua

Personalizzate sempre tutte le comunicazioni ed utilizzate la lingua nativa degli ospiti, se possibile. La ricezione di e-mail con un generico “Ciao ospite” ​​non lascia una buona impressione, meglio riferirsi usando il nome. Suggeriamo, nel caso in cui oltre il 10% dei vostri ospiti parla una lingua diversa dalla vostra lingua madre, di valutare la reale opportunità di aggiungere queste lingue per i contenuti del sito così da rendere la lettura delle informazioni più facile per questi ospiti.

Layout

Questo non si dovrebbe neanche dire, ma ancora troppi messaggi di posta elettronica non sono testati su tutti i vari dispositivi. Se l’e-mail sembra grande in Outlook e sul vostro ultimo iPhone, questo non significa che sembra grande ovunque. Usate i vostri colleghi ed i loro dispositivi (smartphone, laptop e tablet) per ottenere un feedback rapido.

Programmazione

Abbiamo testato molti modelli diversi ed è emerso che:

  • Le email pre-arrivo di solito funzionano meglio se inviate tre giorni prima del check-in
  • Le email post-soggiorno, invece, ottengono buoni risultati due giorni dopo la partenza

Cercate di indirizzare i vostri messaggi di posta elettronica al mattino, anche se questo può essere difficile se i vostri ospiti provengono da zone con fusi orari diversi.

Misurate il successo

Ci sono tre parametri principali dei quali è necessario tenere traccia:

  • Tasso d’apertura – Chi apre la vostra e-mail. Una buona percentuale è quella del 60%
  • Tasso di click – Chi clicca sul link all’interno della vostra e-mail. Una buona percentuale è quella del 30%
  • Action ratio – Quanti ospiti eseguono l’azione da voi desiderata. Una buona percentuale è del 10%

La creazione di messaggi accattivanti e utili può sembrare un compito arduo all’inizio, ma in realtà diventerà facile con l’andare del tempo.

Se questo non è sufficiente, ci sono fornitori di servizi professionali; la chiave è iniziare lentamente. La maggior parte degli alberghi non si rendono conto di essere seduti su una miniera d’oro: i dati dei clienti.

Scritto da:

Pubblicato il: 28 Luglio 2017

Filed Under: News

Visite: 2035

Tags: , , ,

Lascia un commento