Come istruire i tuoi ospiti per generare prenotazioni

Istruire gli ospiti significa contribuire ad aumentare il valore delle loro esperienze.

Far vivere loro un’emozione nella consapevolezza di ciò che stanno vedendo, ascoltando o assaporando, aumenterà il loro coinvolgimento rendendo le loro sensazioni ancora più profonde e, tutto questo, per il semplice fatto di averle preventivamente scoperte attraverso i contenuti del tuo storytelling

Facciamo un passo indietro. Istruire vuol dire arricchire il bagaglio di conoscenza di una persona con informazioni utili. Nel caso del turismo, sono utili tutte quelle informazioni che aiutano un ospite a vivere meglio la propria esperienza nel tuo hotel e nel tuo territorio. 

Ora, immagino tu sappia già chi dovrebbe fornire questo genere di informazioni. 

I metodi più efficaci per istruire i tuoi ospiti presenti e futuri 

Ogni qual volta si parla di istruzione e formazione degli ospiti, il contenuto assume delle caratteristiche leggermente diverse dal solito. Un contenuto di valore, istruttivo, non mostra preferenze o antipatie, ma affronta un argomento mettendo in risalto ciò che potrebbe essere utile per chi vorrà vivere quella specifica esperienza. Devi metterti nei panni del tuo lettore o interlocutore, presumibilmente il tuo cliente tipo o l’ospite che ti chiede consiglio, consapevole del fatto che anche un’informazione poco attraente può essere utile. 

Per fare un esempio pratico, se pensi che il tempo atmosferico non sia consono a un’escursione, nonostante arricchisca ancora di più il valore dell’esperienza, è bene informare l’ospite affinché sia libero di prendere la sua decisione. Le persone amano l’onestà che in molti casi conduce ad una vendita solamente posticipata e probabilmente migliore. 

I contenuti, ovviamente, sono veicolati soprattutto da testi ed immagini.

Nel primo caso, gli strumenti principali sono i blog, le newsletter, piccoli contenuti postabili sui social, eBook e così via. Devi dire in maniera aperta al lettore, o almeno fargli intendere chiaramente, che l’intento dei contenuti è quello di arricchire ed informare, rimanendo coerente con la linea scelta e con i valori del brand. Ricorda che si può vendere informando, perché l’onestà e la sincerità contribuiscono a generare una fedeltà al marchio che nasce dalla fiducia conquistata. 

Il nostro suggerimento, sugli strumenti da utilizzare, è di affidarti principalmente al blog. Si tratta, infatti, di uno dei mezzi più potenti in ambito del marketing dei contenuti e ti offre la possibilità di spaziare tra tanti argomenti.

Il potere dei contenuti visivi

Immagini, infografiche, video, webinar, sono molti gli strumenti di questa categoria che ti permettono di unire la creatività all’efficacia e all’utilità di un’informazione. 

La chiave del loro successo, però, risiede nella distribuzione. 

Se parliamo di video, l’ideale sarebbe pubblicarli all’interno delle principali piattaforme di video sharing, come Youtube o Vimeo, condividendoli poi all’interno dei diversi canali social della tua struttura.

All’interno del tuo sito, potrai invece pubblicare webinar, eBook, infografiche, mappe, in pagine dedicate, cercando magari di generare una conversione ottenendo dal lettore il consenso a ricevere la newsletter. 

Infine, non possiamo dimenticare i c.d. contenuti brevi, come i video di piattaforme quali Instagram, TikTok e così via. Questi siti sono ottimi per concentrare le informazioni, in pochi minuti e con format particolarmente creativi. Imparare ad usarli è un obbligo, considerando l’importanza che stanno assumendo per le future generazioni

Il valore della conversazione 

I contenuti digitali hanno un enorme valore nell’attuale contesto economico, ma non possono avere la stessa efficacia di una conversazione. 

Ti sarà sicuramente capitato di informare i tuoi ospiti, di parlare loro apertamente consigliando luoghi segreti, locali unici, esperienze da provare, facendo spesso comparazioni per offrire loro ogni informazione utile per una scelta consapevole. Il risultato? Se sei stato bravo, ma soprattutto sincero nella tua volontà di aiutarli, avrai sicuramente ricevuto recensioni positive, ecco dove risiede il valore del contatto umano. 

Naturalmente, anche questo tipo di approccio prevede degli step ben precisi. La prima regola è aspettare che sia l’ospite ad avvicinarsi per chiedere informazioni.

L’alternativa è organizzare piccoli eventi a tema, ai quali l’ospite potrà partecipare, informarsi e divertirsi, oppure dedicare una parte del desk alle informazioni più utili, sconosciute ed interessanti. 

Sei pronto a vendere? 

Creare contenuti non è sufficiente, devi anche sapere come trasferirli per coinvolgere i tuoi ospiti, siano essi lettori di contenuti digitali o amanti delle proverbiali “quattro chiacchiere”.

Sai che gli strumenti sono diversi, ma un blog è quasi obbligatorio per una strategia di questo tipo e, se hai letto i nostri precedenti articoli, non faticherai a capire che questo è solo uno dei tasselli di un puzzle che necessita dello storytelling, di valide strategie di posizionamento e via dicendo. 

Potresti dover fare molto lavoro, non conosciamo la tua condizione, ma ciò che sappiamo è che ne varrà sicuramente la pena.

Hai le idee chiare ma non sai da dove iniziare?

Clicca e chiedi un consiglio a noi di HotelNerds

Contattaci subito!

Scritto da:

Pubblicato il: 29 Aprile 2022

Filed Under: Approfondimento, Turismo

Visite: 185

Tags: , , ,

Lascia un commento