Content Marketing: come usare un blog per influenzare le prenotazioni dirette

Esistono numerosi strumenti che permettono di promuovere una struttura ricettiva sul web e uno di questo è proprio il blog ufficiale dell’hotel.

Nel corso degli anni il blogging è diventata una tecnica fondamentale per promuoversi su Internet e proprio per questo molte aziende hanno scelto di sviluppare una Content Strategy ottimizzata. Per questo vi proponiamo una guida su come utilizzare il blog per influenzare le prenotazioni dirette (eHotelier). Partiamo allora alcuni vantaggi di un blog:

  • Il blog aiuta l’hotel a connettersi al proprio pubblico su un livello più personale attraverso la comunicazione di un messaggio direttamente indirizzato al proprio cliente;
  • I blog offrono preziosi contenuti per i social media e con una programmazione costante possono trasmettere un’immagine aggiornata e moderna della struttura;
  • A Google piacciono i nuovi contenuti e pubblicare post regolarmente possono aiutare il sito dell’hotel a guadagnare posizioni sul motore di ricerca;
  • Grazie alla possibilità di commentare gli articoli, è possibile aumentare il coinvolgimento dei clienti con il brand.

In sintesi quindi un blog aziendale permetterà di aumentare la visibilità della struttura ricettiva e al contempo anche le prenotazioni dirette. Naturalmente, come qualsiasi altro strumento, anche scrivere articoli per un blog significa seguire alcuni passaggi fondamentali per creare contenuti di qualità che possano influenzare le decisioni d’acquisto di potenziali ospiti.

1. I contenuti prima di tutto

La fase preliminare riguarda la selezione di un argomento per i post sul blog. E’ importante scegliere contenuti che possano essere considerati interessanti dal nostro pubblico di riferimento. Ecco alcuni esempi di tematiche adatte al blog di un hotel:

  • Eventi speciali – festival, concerti, conferenze;
  • Ristoranti famosi, locali e teatri;
  • Attrazioni locali, tour, parchi tematici e paesaggi;
  • Novità della struttura – nuovi servizi, ristrutturazioni, interviste e recensioni degli ospiti, eventi presso l’hotel.

2. Scegli un titolo interessante e emozionante

Tutto inizia dal titolo. La headline deve essere interessante, accattivante e capace di catturare l’attenzione del lettore. Mentre un titolo come “Vieni a scoprire le nostre camere rinnovate” va dritto al punto, non riesce a creare un legame emotivo con il lettore. Per questo è indispensabile pensare ad un titolo che invogli il cliente a leggere di più cercando di appellarsi alle sue emozioni con titoli come “Rilassati senza pensieri nelle nostre camere rinnovate“.

3. Scegli delle parole chiave (keywords)

L’aggiunta di parole chiave al blog farà in modo che il sito ufficiale possa migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. E’ importante fare in modo che le keywords si inseriscano perfettamente nel testo del blog. Da usare con moderazione!

4. Aggiungi immagini accattivanti

Alcune ricerche hanno dimostrato che i contenuti visivi ricevono mediamente un engagement più elevato rispetto agli altri e vengono inoltre riconosciuti più rapidamente dall’occhio del lettore. Per questo è indispensabile inserire immagini di qualità che possano suscitare interesse nel visitatore.

Naturalmente come ogni altro strumento, anche il blogging richiede l’investimento di risorse sia per la manutenzione che la gestione. E’ importante infatti individuare un membro dello staff che si occupi di gestire il blog regolarmente e che sappia come gestire la pubblicazione sui canali ufficiali dell’hotel.

Per questo a volte i costi potrebbero superare la convenienza, tuttavia si tratta di una soluzione che potrebbe senz’altro tornare utile alle strutture ricettive interessate a curare la propria presenza sul web.

Scritto da:

Pubblicato il: 21 Ottobre 2015

Filed Under: Approfondimento, Content Marketing, Web Marketing

Visite: 1936

Tags: , , , ,

Lascia un commento