7 consigli di content marketing per gli imprenditori alberghieri

Il content marketing è molto di più di un semplice post occasionale sul proprio blog o la sponsorizzazione una tantum di una influencer.

È un approccio di marketing che richiede pensiero, pianificazione ed esecuzione coerente per avere successo, soprattutto nel settore dell’ospitalità.

Se possedete un hotel, un ristorante, un bar o qualsiasi altra attività nel settore dell’ospitalità, ecco sette consigli di content marketing da tenere sempre a mente.

  1. Comprendi il tuo pubblico

Prima di poter creare qualsiasi tipo di contenuto digitale, bisogna prima capire per chi esattamente si vuole creare quel contenuto e cosa si vuole motivare a fare

Senza questa conoscenza, sarà molto difficile produrre e pubblicare contenuti che siano in sintonia con il vostro cliente ideale.

Se avete già in mente il vostro target di riferimento – fantastico! In caso contrario, potreste voler dedicare un po’ di tempo a rispondere alle seguenti domande:

  • Qual è l’età e il sesso del vostro cliente tipico?
  • Perché visita il tuo hotel, ristorante o bar?
  • Quali problemi risolvete per loro?
  • Cosa li spinge a scegliere voi rispetto ai vostri concorrenti?
  • In genere utilizzano il vostro servizio da soli o con gli amici/familiari?

Una volta che avrete la risposta alle domande di cui sopra, avrete un’idea molto più chiara dei potenziali tipi di contenuti e temi su cui investire il vostro tempo e denaro.

  1. Formulate una strategia di contenuti e create un calendario editoriale

Anche se può essere allettante saltare subito alla creazione di contenuti, è fondamentale prendersi sempre un po’ di tempo per formulare una strategia e un calendario editoriale prima di fare qualsiasi altra cosa!

Questo non solo vi dà il tempo di allineare i vostri contenuti con i vostri obiettivi di business, ma può anche servire come un modo per tracciare i vostri progressi e rendere responsabili gli individui e i team partecipanti.

Cos’è una strategia di marketing dei contenuti?

Una strategia di content marketing può essere semplice o più complessa in base ai vostri obiettivi. Tuttavia, come minimo, la vostra strategia dovrebbe sempre contenere:

  • Obiettivi di business specifici che sperate di raggiungere, ad es. 100+ lead aggiuntivi al mese o 100+ visualizzazioni aggiuntive di pagine web;
  • Un budget ragionevole per un periodo di tempo;
  • Specifici risultati da attendersi;
  • Individui e dipartimenti responsabili.

Cos’è un calendario editoriale?

Un calendario editoriale è essenzialmente un programma di pubblicazione di contenuti. Quando create il vostro calendario editoriale, assicuratevi di annotare tutte le date chiave come le festività, gli eventi aziendali importanti e le giornate di sensibilizzazione.

Questo aiuta a garantire che stiate creando contenuti rilevanti sia per la vostra azienda che per il resto del mondo. Quando non avete più idee di contenuti, la pianificazione editoriale può anche servire da ispirazione per nuovi temi e argomenti.

Ad esempio, potreste notare che la Giornata Mondiale del Cocktail è il 13 maggio. Questa è l’occasione perfetta per qualsiasi attività di ospitalità per creare un articolo divertente o un video relativo ai cocktail in generale, o su un cocktail specifico rilevante per il vostro marchio o il vostro pubblico.

  1. Utilizzate la prospettiva del vostro personale

Il vostro personale in prima linea ha la possibilità di vedere e interagire con il vostro target di riferimento ogni giorno, e dovreste apprezzare la loro prospettiva unica.

Ad esempio, è probabile che il vostro staff abbia un’ottima idea delle sfide specifiche che i vostri clienti devono affrontare e di ciò che possono trovare interessante o addirittura umoristico. Probabilmente sanno anche molto su cosa motiva i vostri clienti a fare acquisti.

Quando pianificate i vostri contenuti, non abbiate paura di coinvolgere questi membri del personale nel processo! Spesso vi sorprenderanno con idee di contenuti creativi e, come minimo, possono essere una valida cassa di risonanza per far rimbalzare le idee.

Un altro modo in cui potete coinvolgere il personale con i vostri contenuti è quello di dare loro il controllo. Chiedete a un manager di alto livello di scrivere un blog per voi su cosa significa lavorare nel vostro hotel o ristorante.

Potete anche dare loro il pieno dominio della vostra pagina Instagram dove possono condividere foto che ritraggono “una giornata tipo” nella vostra azienda. Questo approccio non è solo un ottimo modo per costruire l’impegno del personale, ma può anche essere d’aiuto per il reclutamento.

  1. Dare priorità alla coerenza

In qualsiasi strategia di content marketing, è importante fare della coerenza una priorità. Ecco uno sguardo più attento a tre aree chiave in cui si dovrebbe cercare di rimanere coerenti.

Processi e procedure

Dalla formazione delle idee alla pubblicazione – l’intero processo di produzione dei contenuti dovrebbe essere delineato e seguito in modo coerente dal vostro staff.

Nei casi in cui vi avvalete dell’aiuto di servizi esterni per la scrittura di contenuti, assicuratevi di designare un membro dello staff che possa lavorare direttamente con l’agenzia e coordinare tutti i deliverable.

Avere processi coerenti non solo aiuta a garantire che i vostri contenuti siano pubblicati in tempo, ma anche a salvaguardare la qualità del lavoro creativo.

Pubblicazione

Prima di iniziare a pubblicare i vostri contenuti, cercate di stabilire un programma coerente. Ad esempio, se avete intenzione di pubblicare 4 articoli del blog al mese, cercate di pianificare la loro pubblicazione con cadenza settimanale piuttosto che pubblicarli tutti insieme.

I vostri seguaci apprezzeranno la coerenza e svilupperanno un senso di fiducia nel vostro marchio.

Ricordate, il pubblico preferisce quasi sempre la coerenza dei contenuti rispetto alla quantità di contenuti. Non preoccupatevi se potete gestire solo uno o due articoli del blog al mese, l’importante è che siano pubblicati in modo coerente.

Formattazione

La coerenza nella formattazione è un’altra area chiave a cui vale la pena di prestare molta attenzione. Quando si inizia a pubblicare regolarmente i contenuti, i clienti si aspetteranno che i contenuti vengano visualizzati nel modo a cui sono abituati.

Ad esempio, possono essere confusi se vedono un blog formattato in un modo e un altro blog formattato in modo completamente diverso. Possono anche percepire il marchio come debole o non organizzato se ci sono incongruenze nello stile, nella formattazione e nel tono generale.

Per evitare che ciò accada, fate uno sforzo consapevole per creare una guida di stile man mano che procedete. Le guide di stile sono particolarmente importanti per contenuti scritti come blog, white paper e casi di studio. Tuttavia, possono essere create anche per altri contenuti come video, podcast o anche post di Instagram.

  1. Ristrutturare i contenuti esistenti in modi nuovi

In molti casi, produrre nuovi contenuti di alta qualità può essere costoso. Tuttavia, ci sono molti modi per dare vita ai contenuti esistenti e per utilizzarli in nuovi modi.

Per esempio, diciamo che si possiede un boutique hotel nel centro di una città. Probabilmente avete già una forte presenza su Instagram, ma forse volete migliorare il SEO del vostro sito web avviando un blog.

Prima di assumere uno scrittore o di perdere tempo a trovare idee su un argomento, guardate le foto esistenti che avete già accumulato su Instagram. C’è qualcosa da cui potete creare un articolo per il blog? Il più delle volte è possibile riutilizzare facilmente vecchie foto o almeno utilizzarle come fonte di ispirazione.

Come suggerimento bonus, date un’occhiata ai vostri post sui social media. Quali sono quelli che hanno ricevuto il maggior numero di “Mi piace”, commenti e condivisioni?

Utilizzate queste informazioni a vostro vantaggio scrivendo articoli sul blog che trattano argomenti simili – sono destinati ad avere molto successo con il vostro pubblico!

  1. Includete sempre una “call to action

Anche se il content marketing non è inteso come una pubblicità, si dovrebbe sempre includere una call to action o un “CTA” alla fine di ogni contenuto pubblicato.

Una call to action può essere semplice come invitare il pubblico a vedere un altro articolo del blog o un video, o può anche indurlo a fare una prenotazione.

La cosa più importante è invitare sempre i lettori a fare qualcos’altro e a impegnarsi ulteriormente con il proprio marchio. Tipiche call to action che funzionano bene per chi lavora nel settore dell’ospitalità includono:

  • Effettua una prenotazione;
  • Iscriviti a una mailing list;
  • Segui le attività sui social media;
  • Iscriviti per ricevere un coupon gratuito o un codice sconto;
  • Entra per vincere un’estrazione;
  • Visualizza un altro articolo del blog, un video o una pagina web.

  1. Verifica e aggiorna la tua strategia di contenuti su base trimestrale

Dopo aver pubblicato contenuti in modo coerente per almeno qualche mese, è sempre una buona idea riflettere sulle sue prestazioni e fare degli aggiornamenti.

  • Quali sono i contenuti che hanno dato i migliori o i peggiori risultati?
  • Potete collegare direttamente un articolo o un video specifico a un aumento dei lead? I membri del vostro team di contenuti sono soddisfatti del loro ruolo?
  • Sono riusciti a rispettare il budget?
  • Ci sono nuovi tipi di contenuti o piattaforme in cui vale la pena investire?

Queste sono tutte considerazioni che dovreste fare ogni trimestre o almeno ogni anno. Il panorama digitale è in continuo divenire e può cambiare rapidamente.

Quindi, è molto importante tenere sempre sotto controllo la risposta del vostro pubblico, il vostro team di marketing e come l’industria dei contenuti si sta evolvendo nel suo complesso.

Vuoi aumentare la performance del tuo sito internet?

Scopri di più sul nostro sito Hotel Nerds Solutions!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 18 Gennaio 2021

Filed Under: Il Boss dei Nerds

Visite: 336

Tags: , ,

Lascia un commento