6 consigli per ottimizzare il tuo channel manager e massimizzare le vendite

Ottimizzare correttamente il tuo Channel Manager significa massimizzare le entrate e vedere un ROI migliore. Avere un Channel Manager può rendere facile la tua distribuzione online e la gestione dell’inventario, risparmiare il tuo tempo con aggiornamenti in tempo reale e aumentare le entrate online.

Stai sfruttando al meglio il tuo Channel Manager? Scoprilo leggendo i nostri 6 consigli su come ottimizzarne l’utilizzo.

1. Ti sei iscritto ai principali canali online?

Questo passo è molto importante per individuare il tuo target di mercato. Individua il target mix idoneo alla tua azienda, scegliendo tra i canali online (OTA).

Se non sei un esperto in materia, “spia” i tuoi concorrenti, analizza i loro comportamenti e prendi spunto. Se avete dubbi potete sempre rivolgervi al fornitore di servizi al quale fate riferimento, così da guidarvi nella scelta giusta dei canali più adatti al vostro mercato.

 

2. Completa il Set Up correttamente

Una volta connessi ad un Channel Manager è molto importante impostarlo secondo le vostre preferenze. Ad esempio, avete impostato l’opzione stop-sell o i limiti di minimum stay?

Questa procedura andrebbe fatta con una programmazione di almeno due anni in anticipo, poi rivista ogni sei mesi per tenerla aggiornata secondo la situazione del mercato attuale.

 

3. Comunicare con il vostro OTA Account Manager

Dopo esservi collegati con una OTA, contattate il vostro account manager. Potrà aiutarti con l’ottimizzazione di quel canale, spingendo le promozioni (specialmente durante la bassa stagione), e ottenendo il massimo rendimento.

Ricordate, loro vogliono che le prenotazioni aumentino tanto quanto voi. Quindi, sfruttateli affinché il vostro volume di vendite ne risenta positivamente.

Comunicare con loro e misurare le performance del canale può aiutarti a pianificare le tue strategie di marketing.

 

4. Collaborare con le imprese locali

Gli ospiti non comprano solo camere, ma anche esperienze. Soprattutto per i viaggiatori leisure (tempo libero) è importante stringere collaborazioni con i partner locali per offrire attività coinvolgenti che rendano il loro soggiorno migliore.

Se pensiamo ad attività locali, molto in voga in questo preciso momento storico è la “staycation”. Ovvero, il soggiorno in strutture ricettive da parte di persone residenti nella stessa città dove sorge l’hotel.

 

5. Prestate attenzione ai report del vostro Channel Manager

I report sono fonte inesauribile di informazioni utili a far comprendere se quell’azienda si sta muovendo nel verso giusto oppure no. Analizzali per aumentare il tuo volume di vendite.

Analizza le tendenze: quale camera vende di più? quale tariffa sembra andare meglio per il tuo target? Grazie a queste informazioni potrai “aggiustare il tiro” e puntare sul mercato più redditizio per la tua attività.

È chiaramente uno strumento molto utile anche per i revenue Manager i quali si potrebbero basare su questi dati per decidere le tariffe future.

 

6. Sfruttare le occasioni speciali

Stare al passo con il calendario delle festività è il primo obiettivo per una buona strategia di marketing. Allo stesso tempo adeguare le offerte del Channel Manager agli eventi e alle festività future, può aiutarvi a spiccare il volo sul tema delle vendite.

In ogni modo non aspettate di essere sotto data per programmare un piano di tariffe ad hoc per quell’evento, ma fatelo con largo anticipo!

 

Vuoi aumentare la performance del tuo sito internet?

Scopri di più sul nostro sito Hotel Nerds Solutions!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 27 Gennaio 2021

Filed Under: Il Boss dei Nerds, News

Visite: 262

Tags: ,

Lascia un commento