5 motivi per cui vengono abbandonate le prenotazioni online

Secondo uno studio circa l’81% delle prenotazioni online vengono abbandonate dagli utenti. Vediamo quindi i principali motivi legati all’abbandono e le possibili soluzioni per arginare il problema.

In un interessante articolo Leonardo ha evidenziato i 5 problemi principali legati all’abbandono delle prenotazioni, proponendo per ognuno di essi una possibile soluzione.

Ottimizzazione del check-out

Per aumentare le conversioni dei visitatori del proprio sito è fondamentale assicurarsi che la fase di prenotazione sia rapida, semplice e intuitiva. Si parla quindi di ottimizzazione del check-out. Ecco allora alcuni punti da tenere in considerazione per limitare il problema legato all’abbandono della prenotazione.

1. Navigazione senza impegno

Secondo quanto rilevato da Boxever oltre il 50% dei viaggiatori non ha in mente una destinazione specifica durante la prenotazione di un viaggio ma si limita semplicemente a navigare: controllano i prezzi, cercano la migliore offerta o la location giusta. Questo fa in modo che i tempi di conversione nel settore del travel siano significativamente più lunghi rispetto al settore retail tradizionale.

Soluzione

Pur non essendoci molto che si possa fare in questo caso, esistono dei metodi per tentare di persuadere i visitatori e convincerli a prenotare. Prima di tutto è importante pubblicare immagini e contenuti visivi di alta qualità, evidenziando le peculiarità della location e della struttura stessa.

Si tratta di un principio da applicare a qualsiasi tipologia di struttura ricettiva. Un altro fattore importante è lo storytelling: è utile infatti far comprendere all’ospite cosa otterrebbe soggiornando nella nostra struttura, creando così una connessione emotiva che possa convincerlo a prenotare per vivere le esperienze raccontate.

2. Bassa percezione del valore

Fino al 43% degli utenti abbandona la prenotazione a causa del prezzo troppo alto. Questo può essere dovuto a un’erronea percezione del valore rispetto alla spesa preventivata. Nel caso in cui le tariffe siano corrette e un loro abbassamento non sia possibile esistono strategie alternative.

Soluzione

Secondo Skift il 45% dei viaggiatori considera le offerte speciali un fattore determinante durante la prenotazione. Nel caso in cui non lo facciate già è importantissimo assicurarsi che le offerte speciali vengano messe in evidenza sia sul sito, magari con una voce di menu o un riquadro dedicato, sia nel sistema di prenotazione.

I viaggiatori cercano un affare e per questo è importante impegnarsi affinché le proprie offerte siano semplici da trovare.

3. Prezzo totale

SalesCycle ha rilevato che il 53% delle prenotazioni vengono abbandonate quando viene mostrato il prezzo totale della prenotazione, ovvero quando vengono mostrate le opzioni aggiuntive e le tasse. Si tratta di un problema soprattutto per gli utenti provenienti da paesi in cui la tariffa evidenziata include già le tasse.

Soluzione

Il consiglio è quello di mostrare il prezzo nella valuta di provenienza dell’ospite e includere già spese e tasse aggiuntive. Secondo Shopify il 13% degli utenti abbandonerà un acquisto nel caso in cui il prezzo sia evidenziato in una moneta straniera.

4. Form e informazioni personali

Stando ai dati di Sales Cycle il 26% dei viaggiatori abbandona una prenotazione al momento dell’inserimento dei suoi dati privati, mentre il 21% lo fa durante l’inserimento dei dati di pagamento. Il 13% abbandona inoltre nel caso in cui il processo di prenotazione sia troppo lungo e complicato.

Soluzione

E’ fondamentale mantenere il processo di prenotazione breve e intuitivo. Per evitare di infastidire l’ospite è consigliabile chiedere soltanto le informazioni necessarie per completare la prenotazione.

Se possibile il consiglio è di ridurre il numero di click o pagine necessarie per completare la prenotazione: Booking e Expedia ne richiedono 4 ma è possibile riuscirci anche in meno passaggi. Evita messaggi ambigui ma evidenzia le call to action senza distrarre l’ospite durante la fase di prenotazione.

5. Tempi di caricamento

Secondo Tnooz il 32% delle prenotazioni su dispositivi mobile vengono abbandonate a causa di tempi di caricamento troppo lunghi.

Soluzione

Assicurati che il sito sia ottimizzato per i dispositivi mobile e che i tempi di caricamento non compromettano l’esperienza di navigazione, a prescindere dal dispositivo. Stando alle previsioni il 52% delle prenotazioni online nel 2016 avverranno su dispositivi mobile ed è importante aggiornarsi per non essere esclusi.

Scritto da:

Pubblicato il: 16 Giugno 2016

Filed Under: Guida, Prenotazioni online

Visite: 2259

Tags: , ,

Lascia un commento