5 modi in cui gli hotel stanno ridefinendo i servizi di lusso

Nel corso degli ultimi anni, gli hotel stanno ridefinendo i servizi di lusso. Di seguito trovate i cinque modi in cui gli hotel stanno ridefinendo i servizi di lusso, così da poter individuare una o più strategie da adottare per la vostra struttura ricettiva.

Ad esempio, pensate al bonus di 10.000 dollari garantito all’ospite della suite Empathy presso il Palms Resorts Casino soltanto per essere un personaggio VIP. Altri hotel propongono invece il noleggio gratuito di una Rolls Royce, uno spettacolo di fuochi d’artificio personalizzato e la possibilità di salire su un elicottero privato e sorvolare dall’alto la località di vacanza prescelta.

Tutto bellissimo, certamente. Il problema è che i servizi di lusso hanno un costo elevato, un prezzo per molti albergatori inaccessibile. Da qui la necessità di ridefinire il concetto stesso di lusso e, di conseguenza, i benefici ad esso abbinati.

Offrire servizi unici e personalizzati

Numerosi hotel stanno offrendo ai loro viaggiatori servizi unici e personalizzati. Per soddisfare e, al tempo stesso, stupire gli ospiti, potete prendere come punto di riferimento la politica adottata sia da Amazon che da Netflix, replicandola poi con il vostro hotel. Pensate, ad esempio, a come il colosso dello streaming on demand riesca a venire incontro alle esigenze dei propri abbonati proponendo loro una lista di serie tv e film basata su quanto visto nei giorni e nelle settimane precedenti. Allo stesso modo, voi siete in grado di proporre agli ospiti della struttura servizi su misura (dunque unici) semplicemente prendendo nota delle loro preferenze.

L’Alfond Inn at Rollins, uno degli hotel giunto ai primi posti dei migliori alberghi nella classifica stilata dai Readers Choice Awards 2018 di Condé Nast Traveler, è riuscito a farsi amare dai suoi visitatori dopo aver introdotto il servizio di vino in camera. Un successo simile a quello ottenuto dall’Alfond Inn at Rollins è stato raggiunto dal St. Regis della città di Washington.

I proprietari dell’hotel hanno scelto di puntare su Plum, il vino di prugna servito attraverso una speciale macchina in vetro, grazie alla quale gli ospiti possono versarsi in autonomia il vino stando direttamente nella loro camera. In sintesi, dovete porvi come obiettivo non tanto il garantire un beneficio diverso dalle altre strutture, quanto il riconoscere le preferenze dei vostri ospiti e il farli sentire a casa loro.

Puntare sulle esperienze locali

Oggigiorno, sempre più turisti desiderano vivere esperienze locali durante la loro vacanza in una nazione straniera. Sono dunque alla ricerca di servizi che consentano loro di avvicinarsi in maniera autentica alla cultura del Paese visitato. Consapevoli di ciò, numerosi hotel hanno inserito nella loro offerta guide approfondite sulle principali attrazioni della zona e tour guidati da persone del posto in grado di offrire un’esperienza locale (unica) agli ospiti della struttura ricettiva.

Per citare un esempio concreto, il Leman Locke di Londra offre ai suoi clienti una seduta di yoga gestita da due coach locali il sabato mattina, il mercoledì invece è prevista una una corsa panoramica per le strade della città, oltre a un tour all’alba presso East London insieme ad Anthony Lopes, noto fotografo londinese. L’esperienza locale può basarsi anche su un alimento realizzato nella città o nel Paese dove si sceglie di andare in vacanza.

Ad inseguire tale strategia è stata il London West Hollywood di Beverly Hills, il quale offre ai suoi ospiti il Lohr and Newton Unfiltered Chardonnay, un vino premium prodotto soltanto in California. In questo modo, gli ospiti hanno la possibilità di conoscere la cultura del vino della celebre nazione statunitense.

Far dire loro Wow attraverso iniziative improntate sul benessere

L’attenzione per la salute e l’aspetto del benessere fisico e mentale ha fatto registrare nel corso degli ultimi anni una crescita enorme tra i visitatori degli hotel di lusso. Per questo motivo, le strutture ricettive hanno deciso di puntare in misura maggiore sui servizi che vengano incontro alle esigenze dei viaggiatori moderni.

Un esempio tangibile di cosa potete fare per il vostro albergo arriva direttamente dallo Stato di Washington, dove il Ritz-Carlton a Georgetown ha fatto costruire la bellezza di tredici nuove stanze del benessere, puntando in particolare sui concetti di comfort, relax e fitness. All’interno di una Wellness Room si possono trovare sali da bagno per l’aromaterapia, tappetini yoga e docce da cui scende acqua infusa con vitamina C. Tutte e tredici le nuove camere sono state realizzate nei pressi del nuovo centro benessere dell’hotel.

Il lusso per i viaggiatori moderni

viaggiatori moderni non sono più interessati a grandiosità e stravaganze, come possono essere ad esempio i fuochi d’artificio personalizzati, il bonus di 10.000 dollari da spendere in hotel o il noleggio di una fiammante Rolls Royce. In questi anni, con l’avvento delle nuove generazioni, il concetto di lusso è cambiato.

Oggi i turisti intravedono il servizio di fascia alta nella realizzazione di un servizio unico e personalizzato, nell’offerta di un tour o un’esperienza locale gestita da persone autorevoli della città, nella proposta di attività e servizi legati principalmente al benessere e alla saluta psicofisica. Dunque, siete in errore se state pensando che all’alba del 2020 il cliente concepisca il lusso come un qualcosa di inarrivabile e costoso, sia per le sue tasche che per le vostre.

Per tutti i motivi spiegati qui sopra, avete oggi una grande possibilità. Iniziare a proporre all’interno della vostra struttura qualcosa di semplice ma che al tempo stesso può essere definito dai visitatori come un servizio di fascia alta. Si va dal bicchiere di vino in camera al miglioramento della struttura fitness, passando per una proposta di esperienze locali e un gesto semplice ma personalizzato (unico) nella camera degli ospiti.

Scritto da:

Pubblicato il: 25 Ottobre 2019

Filed Under: Approfondimento, Web Marketing

Visite: 252

Tags: , , ,

Lascia un commento