5 modi con cui la Travel Industry riconquisterà i turisti nel 2021

Con i vaccini che cominciano a essere distribuiti in diversi punti del mondo, presto si prospetta anche un ritorno ai viaggi. L’industria è stata duramente colpita dalla pandemia e, considerando la recessione economica generale, potrebbe essere uno dei settori più lenti a riprendersi.

Con questo in mente, le compagnie turistiche, gli albergatori e le agenzie di viaggio stanno già lavorando duramente per convincere i futuri viaggiatori ad esplorare di nuovo, una volta che sarà sicuro farlo. Ecco come alimenteranno la nostra voglia di uscire e di vedere il mondo.

Partenze senza data

Per il rilancio del loro programma del 2021, Exodus Travels offre ai turisti un posto per i loro primi viaggi verso le destinazioni riaperte.

Il programma Exodus, che si basa sull’idea che l’anticipazione del viaggio è uno dei punti salienti del viaggio, garantirà ai viaggiatori un posto nel primo tour verso la destinazione scelta dai loro clienti – che si tratti del Giappone, del Kenya o della Costiera Amalfitana.

Se le date non coincidono con il tempo di vacanza desiderato da un viaggiatore, Exodus le prenoterà di nuovo in un tour alternativo, rendendolo una situazione vantaggiosa per tutti.

Aumento dell’impegno online

Alla guida delle vacanze, marchi come Belmond hanno attirato l’attenzione dei loro clienti con eventi virtuali che non solo ispirano i viaggi, ma offrono attività divertenti, informative e festose che servono a risollevare l’umore durante questa insolita stagione di vacanze.

Sfruttando al meglio il loro canale IGTV, il marchio offre masterclass nella costruzione di cracker natalizi e nella realizzazione di ghirlande e concluderà la stagione con un vivace carolling il 22 dicembre.

Dall’inizio della pandemia, la Viking offre ai clienti tour virtuali di tenute storiche come il castello Highclere di Downton Abbey’s Highclere Castle, ospita corsi di cucina online “Foodie Friday” con i suoi rinomati chef e organizza colloqui con autori acclamati come Jeffrey Archer.

Ogni evento è progettato per far sognare i viaggiatori di una particolare destinazione invocando le esperienze culinarie o culturali tipicamente legate ai viaggi internazionali. In ultima analisi, tuttavia, un maggiore impegno online terrà questi marchi in cima alla mente quando il viaggio riprenderà.

Manutenzione degli standard di pulizia e di servizio

Durante la pandemia, gli hotel e i fornitori di servizi alberghieri hanno faticato a trovare un equilibrio tra la sicurezza e la fornitura agli ospiti dello stesso livello di servizio personalizzato che si aspettano.

All’Hotel de Rome di Berlino, il responsabile regionale per la qualità e la formazione Tiago Brandt afferma: “Dove possibile, offriamo servizi senza contatto e riduciamo l’interazione su richiesta dei nostri ospiti e in conformità con le normative vigenti.

Anche se – soprattutto in campo tecnologico – molte cose diventano più pratiche e veloci, facciamo anche l’esperienza che molti dei nostri ospiti apprezzano e cercano un servizio personale e un’interazione interpersonale”.

Questo è davvero impegnativo nella situazione attuale”, aggiunge. “Naturalmente il nostro obiettivo è che i nostri ospiti si sentano a proprio agio con noi e, nonostante le normative vigenti, ricevano il servizio personale e personalizzato a cui sono abituati.

Per questo motivo formiamo con il nostro team l’uso del linguaggio del corpo e degli elementi di comunicazione non verbale nell’interazione con i nostri ospiti, per contrastare, ad esempio, le maschere facciali e le regole sulla distanza.

Consideriamo essenziale una comunicazione di successo. Il nostro team di Guest Relation e Concierge si rivolge agli ospiti nella lobby in modo ancora più proattivo per fornire un servizio individuale”.

Dopo la pandemia, ci si aspetta che i migliori hotel abbiano affinato ulteriormente le loro capacità di ospitalità, avendo raggiunto un livello di sicurezza, pulizia e standard di manutenzione che consentono agli ospiti di godere di soggiorni senza preoccupazioni.

Attivismo ambientale, culturale e comunitario

Dalla lotta contro il cambiamento climatico al sostegno alle popolazioni indigene attraverso il turismo, i fornitori di servizi di viaggio stanno raddoppiando i loro sforzi per fare del bene facendo il loro lavoro.

Il Waldorf Astoria Maldives Ithaafushi invita gli ospiti ad adottare una struttura di corallo per cercare di riabilitare le delicate barriere coralline della regione, già minacciate dal cambiamento climatico.

In Giamaica, il famoso hotel GoldenEye e il suo partner della Fondazione Oracabessa hanno lanciato un nuovo business per le immersioni dove la gente del posto e gli ospiti possono partecipare al reimpianto della barriera corallina del paese.

Bolle da viaggio

La fiducia sarà fondamentale alla riapertura dei viaggi e alcuni tour operator offrono ai viaggiatori l’opportunità di viaggiare con le persone di cui si fidano di più: i propri amici e la propria famiglia.

Trafalgar, Costsaver e Insight Vacations offrono tutti l’opzione “bolla dei viaggi” – piccoli viaggi di gruppo privati per i loro prossimi viaggi del 2021 che permettono a un gruppo di familiari e/o amici di condividere un tour mantenendo una distanza più sicura dalle persone che non conoscono.

Come bonus, questo tipo di viaggio darà la possibilità a chi è stato separato dai propri cari nel corso della pandemia di riunirsi e ricongiungersi nel 2021.

Vuoi aumentare la performance del tuo sito internet?

Scopri di più sul nostro sito Hotel Nerds Solutions!

Scopri di più!

Scritto da:

Pubblicato il: 18 Dicembre 2020

Filed Under: Nerdaholic, News, Turismo

Visite: 404

Tags: ,

Lascia un commento