4 suggerimenti per aumentare l’occupazione in bassa stagione

Il sogno di ogni albergatore è trovare la formula per massimizzare i tassi di occupazione durante la bassa stagione.  Di seguito ti diamo 4 suggerimenti su come pianificare il lavoro fuori stagione e aumentare l’occupazione (e le entrate).

Controlla i dati dell’anno scorso e fissa i benchmark di business

Per riempire tutte le stanze della tua struttura durante la bassa stagione è fondamentale analizzare l’andamento storico dell’occupazione e il flusso delle entrate dell’anno precedente. Questo ti permetterà di individuare in quali giorni è probabile che la struttura abbia una bassa occupazione e pianificare così la strategia dei prezzi e allocazione del budget di marketing necessario per aumentare la tua occupazione.

Aumenta i tuoi sforzi di marketing per aumentare le prenotazioni

Il momento migliore per rafforzare le iniziative di marketing a supporto del tuo hotel inizia proprio quando la bassa stagione si avvicina. Una volta determinati i giorni in cui ti aspetti un calo dell’occupazione saprai quando è necessario implementare la visibilità dell’hotel per aumentare le prenotazioni. In questo il web ti offre più di un modo per attrarre ospiti, ad esempio puoi:

  • Stimolare i viaggiatori attraverso i social media
  • Aumentare il traffico del tuo sito web tramite SEO o SEM
  • Coinvolgere i potenziali ospiti con un blog

Ovviamente la personalizzazione dei contenuti e dei messaggi è fondamentale, per capirci: se la tua struttura si trova in una località sciistica priva di neve fuori stagione, promuovi sul tuo sito web la possibilità di compiere escursioni nei dintorni o la bontà dei prodotti del territorio e della cucina locale.

Suscita interesse con offerte, pacchetti e tariffe speciali

Spesso chi viaggia fuori stagione lo fa per risparmiare e riuscire a ottenere di più dal punto di vista economico. Puoi colpire questo target creando delle tariffe speciali, tipo “3 notti al prezzo di 2“. Un’altra cosa che puoi fare è fidelizzare i tuoi ospiti attraverso l’email marketing e offrire uno sconto di bassa stagione o un pacchetto “relax” a chi già è stato tuo ospite durante la stagione e far sperimentare la tua struttura e la tua destinazione sotto una luce totalmente diversa.

Pensa locale per aumentare le prenotazioni nazionali

Ovviamente tutti vogliono vedere prenotazioni da ogni parte del mondo, eppure una delle principali tendenze di viaggio del 2018 è la “staycations” (ovvero viaggiare e rilassarsi senza andare lontano) tanto che quest’anno un terzo dei viaggiatori ha in programma di fare una vacanza vicino casa.

Ciò significa che devi pensare local e rivolgerti ai clienti del tuo stesso paese, che potrebbero voler prenotare un breve weekend o semplicemente scoprire le bellezze delle destinazioni a portata di mano.

Un’altra opportunità da esplorare è quella di collegarti con gli uffici del turismo, le imprese e gli organizzatori di eventi della tua zona. Spesso collaborare e promuovere i rispettivi servizi è il modo migliore per aumentare le proprie entrate.

Insomma, la bassa stagione non deve essere per forza una pausa per la tua attività. Ci sono diversi modi in cui puoi aumentare le prenotazioni, massimizzando i guadagni e aumentando i tassi d’occupazione dell’alta stagione.

Scritto da:

Pubblicato il: 21 settembre 2018

Filed Under: Guida

Visite: 613

Tags: , ,

Lascia un commento