3 fattori chiave per aumentare le conversioni sul sito del tuo hotel

Il settore alberghiero può essere estremamente competitivo, soprattutto per quanto riguarda le prenotazioni online. Per questo è importante assicurarsi che il proprio canale diretto – tra i più importanti (se non il più importante) – sia ottimizzato in ogni suo aspetto.

In un interessante approfondimento di Scott Yankton, importante consulente, sono stati toccati alcuni punti fondamentali per riuscire a ottimizzare il sito ufficiale di un hotel con l’obiettivo di aumentare le prenotazioni dirette:

I digital marketer nel settore dell’ospitalità hanno due obiettivi principali da completare. Il primo è portare potenziali clienti al tuo sito. Questo può essere fatto attraverso campagne di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), pay per click (PPC), social media, advertising, ecc. Il secondo compito è mantenerli sul sito e convincerli a prenotare (convertire).

Secondo quanto riportato da Google il 52% dei viaggiatori visitano il sito di un hotel dopo averlo trovato su una OTA come Expedia e Booking.com e una volta portati sul sito è fondamentale convincerli a convertire dal canale diretto. Per riuscirci esistono tre aspetti importanti da ottimizzare e curare in ogni dettaglio.

Usability/User Experience

Quando un potenziale cliente si trova sul sito è essenziale riuscire a rispondere a tutte le sue domande implicite sulla struttura senza che debba faticare per trovarle autonomamente. In tal senso degli studi di usability possono aiutare a comprendere le esigenze dei propri ospiti per ottimizzare i contenuti del sito e fornire le giuste risposte.

I contenuti non sono soltanto testuali, ma è importante sfruttare anche le immagini per rispondere alle domande dei visitatori. Oltre a essere una delle tipologie migliori di contenuti, studi hanno dimostrato che le immagini possono fare la differenza tra un utente che abbandona il sito e che invece decide di prenotare. Riprendendo i principi del Visual Storytelling, le immagini hanno il compito di raccontare la storia di una struttura e per questo devono essere di altissima qualità e mostrare camere, dettagli, spazi comuni e molto altro ancora.

E’ importante fornire all’ospite un design intuitivo e semplice da navigare che non contenga ostacoli e che semplifichi il più possibile i passaggi verso la conversione. In tal senso un corretto utilizzo delle Call To Action può facilitare la navigazione e rappresentare un fattore importante verso un aumento delle conversioni.

digitalmarketing_hn

Social Proof

Il passaparola resta tuttora uno dei mezzi più potenti per essere conosciuti, soprattutto sul web con l’ascesa dei portali di recensioni dove gli ospiti hanno la possibilità di raccontare le proprie esperienze e impressioni. A prescindere dai problemi legati alla veridicità delle recensioni, quando un utente non è sicuro di una determinata scelta si rivolge al web e alle opinioni altrui per prendere una decisione. Questo discorso può essere applicato soprattutto al settore dell’ospitalità, dove servizi come TripAdvisor e Yelp hanno rapidamente preso piede.

Secondo quanto riportato da Forrester e Juniper Research il 77% dei clienti legge recensioni prima di effettuare un acquisto e in alcuni casi includere le recensioni sul proprio sito può essere una valida soluzione per promuovere la social proof e aumentare la fiducia verso il servizio offerto. Nel caso in cui invece le recensioni siano negative è fondamentale lavorare per migliorarle e quindi tenere sotto controllo la brand reputation della struttura.

Ottimizzazione del check out

Dopo aver migliorato il sito il passaggio successivo deve essere quello di ottimizzare al massimo il sistema di prenotazione affinché una volta entrati nel funnel, gli ospiti abbiano grandi probabilità di prenotare senza abbandonare il sito e eventualmente tornare su una OTA. Ecco allora alcuni suggerimenti:

  • Chiedi solo le informazioni essenziali, riducendo le probabilità che un ospite abbandoni la pagina;
  • Riduci al minimo i click degli utenti: è essenziale ridurre al minimo i click necessari per completare una prenotazione;
  • Metti in evidenza le call to action: l’ospite deve poter capire immediatamente dove cliccare;
  • Rassicura gli utenti sulla sicurezza al check out: questo obiettivo può essere raggiunto inserendo apposite icone per evidenziare la sicurezza del sito;
  • Assicurati che gli ospiti ricevano il miglior prezzo possibile.

Scritto da:

Pubblicato il: 18 Aprile 2016

Filed Under: Guida, Prenotazioni online

Visite: 1586

Tags: , ,

Lascia un commento