6 regole per creare offerte speciali che vendono!

Per ottenere più prenotazioni attraverso le offerte è necessario crearle in base ad una tipologia di ospite ben specifica. Ecco 6 regole per creare offerte e pacchetti che funzionano.

1. Chi si vuole attirare?

Coppie con bambini piccoli? Anziani senza figli? Viaggiatori per affari? Non si può attirare tutti allo stesso tempo. A tutti piace qualcosa che è “solo per loro”, quindi concentratevi su un tipo di profilo di ospite per ogni offerta.

→ Gruppo di età

Le coppie giovani prenotano diverse tipologie di offerte rispetto alle coppie di anziani. Lo stesso vale per ogni altro gruppo di età. Quindi, prima scegliete il gruppo di età.

→ Nuovi o vecchi ospiti

È ovvio che quando qualcuno ha già soggiornato in precedenza da voi, sa com’è il vostro albergo, dove si trova e così via. Per quegli ospiti è necessario concentrarsi su offerte con un valore aggiunto che riceveranno e su cose nuove o nuove esperienze da offrire. Per i nuovi clienti, le offerte devono concentrarsi sulla scoperta di una nuova esperienza di ospitalità che non hanno avuto fino ad ora.

→ Single/e o coppie, famiglie, amici, colleghi

Un viaggiatore singolo che pianifica un viaggio di piacere prenoterà un tipo molto diverso di offerta da una famiglia di quattro persone. Anche una famiglia con due bambini sotto gli 8 anni, è un tipo molto diverso di cliente di una famiglia con due bambini di 16 e 17 anni. Quindi, assicuratevi di sapere quale tipo di ospiti volete attarre.

2. Quando, e per quanto tempo, volete che rimangano da voi?

Una mini-vacanza di 2 giorni nel mese di dicembre? O di 7 giorni nel mese di agosto? Un soggiorno week-end è completamente diverso da un viaggio 7 o 15 giorni e richiedono una pianificazione diversa, budget diversi e possono avvenire in periodi differenti dell’anno. Scegliete un periodo specifico e una durata in modo che l’offerta sia chiara per quel periodo specifico dell’anno.

3. Qual è la giusta struttura di offerta?

Ci sono molti tipi di offerte, ma in genere derivano tutte da tre impostazioni: sconti, promozioni o extra gratuiti.

→ Quando usare sconti

La promessa di uno sconto è che gli ospiti potranno pagare qualcosa di meno. Le persone che si concentrano sul pagare meno, sono quelle con un budget limitato. Quindi usate sconti nella vostra offerta solo quando volete indirizzare questo target di pubblico.

→ Quando utilizzare le promozioni

Le promozioni sono l’ideale per le persone che hanno un budget più flessibile e vogliono ottenere più valore. Utilizzate gli upgrade quando il vostro target è composto da questi tipi di ospiti.

→ Quando usare extra gratuiti

Non si dovrebbe unire promozioni, sconti ed extra gratuiti in quanto si rischierebbe di creare un’offerta confusa. Avere un unico punto di focalizzazione è sempre più efficace. Per le offerte con extra gratuiti, provate ad includere il maggior numero di cose/servizi possibili, la soddisfazione dei clienti aumenta quando ottengono più servizi gratuitamente (anche se sono semplicemente incluse nel prezzo).

4. Quando promuovere le offerte?

A seconda del tipo di struttura da gestire e al tipo di ospiti, è necessario scegliere i canali giusti. Si può andare da una promozione molto ampia ad una di nicchia che sia mirata a profili molto specifici di clienti.

→ i propri canali

  • Il vostro sito web
  • La vostra pagina di Facebook (ed altre pagine di social media che si ha)
  • La vostra mailing list (ospiti passati)

→ canali esterni

  • Annunci a pagamento su Google
  • Annunci a pagamento su Facebook
  • Editoriali, annunci o annunci a pagamento su riviste che vengono lette dal profilo ospite che cercate
  • Agenzie di viaggi che organizzano viaggi per il profilo ospite nel vostro target
  • Collaborazioni speciali con associazioni, club, eventi, ecc.

5. Quando è il momento migliore per promuoverlo?

La tempistica è l’aspetto più importante di qualsiasi promozione o offerta di un albergo.

→ Prima della prenotazione

In genere si vuole promuovere le offerte per far sì che la gente prenoti. Questo può avvenire da 1 a 180 giorni prima della data di arrivo e dipende dal tipo di offerta e dal profilo degli ospiti nel vostro mirino, come avviene ad esempio per offerte advanced booking o last minute.7

→ Durante il processo di prenotazione

Gli hotel che puntano sul canale diretto (ma dovrebbe essere una strategia universale) dovrebbero promuovere le offerte sul sito ufficiale e sul Booking Engine. Questo permette di rendere le offerte più interessanti e visibili nella fase avanzata della prenotazione di un viaggio.

6. Quando possono prenotare direttamente?

L’obiettivo è quello di limitare il numero di passaggi e rendere incredibilmente prenotare le vostre offerte.

→ Inserite l’offerta sul vostro sito web

Create una pagina, un articolo o un blog per ogni offerta e scrivetene tutti i dettagli: in che cosa consiste esattamente l’offerta, se ci sono delle limitazioni, fino a quando è disponibile e così via. Aggiungete un link da questa pagina all’URL specifico del vostro motore di prenotazione dove saranno in grado di vedere e prenotare questa offerta.

Scritto da:

Pubblicato il: 7 febbraio 2017

Filed Under: Guida, Web Marketing

Visite: 1293

Tags: , ,

Lascia un commento