Ricevi poche prenotazioni dirette? Ecco perché!

Quando i potenziali clienti hanno completato la loro ricerca e visto molte immagini e descrizioni delle camere, vorreste che il sito del vostro albergo si distingua nelle loro menti. Un sito con personalità aiuta a rendere un’impressione durevole.

È ora di sistemare alcuni aspetti nel vostro marketing alberghiero per distinguervi nel 2017. Volete attrarre nuovi business ed ottenere più prenotazioni dirette? Assicuratevi che la presentazione online del vostro albergo supporti questo obiettivo.

Prendete per esempio il vostro sito web. La maggior parte siti di alberghi manca di un ingrediente fondamentale:

  • Personalità – l’elemento magico che vi collega alle persone e vi differenzia in modo unico dalla concorrenza.

Perché è così importante? Diamo uno sguardo al comportamento d’acquisto dei vostri ospiti. Sappiamo già che circa il 73% di tutti i consumatori va online per la ricerca di un prodotto e di un’offerta prima di considerare un acquisto. E chi viaggia come fa?

Secondo il rapporto 2015 di Swiss Hospitality Solutions (SHS) i viaggiatori visitano una media di 18 (!) portali di viaggio prima di trovare i loro alberghi preferiti. In seguito, faranno visita, in media, a 10 siti web di alberghi prima di concretizzare la loro decisione finale.

Si tratta di molte informazioni da ricordare ed analizzare.

Ma questa è anche la grande opportunità di branding nel vostro marketing alberghiero …

Essere memorabili è la chiave per attrarre prenotazioni più diretti

Nessuno prodotto alberghiero è uguale ad un altro. Non stiamo parlando di design d’interni o dei servizi offerti, stiamo parlando della componente che rende un albergo davvero unico: il modo in cui la vostra squadra traduce la vostra visione e la vostra filosofia in un’esperienza esclusiva per l’ospite – qualcosa che non può essere copiato da chiunque altro.

Quindi, come fate a comunicarlo ai vostri ospiti?

Essendo autentici ed utilizzando il linguaggio e le parole che fanno appello al vostro target di riferimento.

Lasciate che i potenziali ospiti sentano il divertimento, l’entusiasmo e la calorosa ospitalità che offrite. Notate le piccole cose che fanno la differenza. Scatenate emozioni; rendete i vostri lettori sorridenti e desiderosi di saperne di più sul vostro albergo. Stabilita una forte connessione con i vostri ospiti futuri, li avete già motivati a prenotare con voi direttamente.

Non vendete camere d’albergo, ma vendete invece carattere, personalità e spirito – i tratti distintivi di una grande ospitalità. Perché i siti web si distinguono? Perché usano il linguaggio emozionale per influenzare i loro lettori.

E la strategia di marketing alberghiero gira completamente attorno al processo decisionale delle persone. Studi di neuroscienze hanno dimostrato che le emozioni giocano un ruolo importante nel modo in cui i consumatori prendono le decisioni di acquisto.

Per quanto ci piacerebbe crederlo, non realizziamo decisioni basate unicamente sulla ponderazione razionale ed analitica dei fattori e delle opzioni.

È complesso, e per la maggior parte si tratta delle nostre emozioni che guidano i nostri comportamenti di acquisto. Le emozioni aiutano l’immagine di un prodotto a fermarsi nelle nostre menti e a rendere il futuro riconoscimento più forte e più facile.

Cosa c’entra questo con le prenotazioni dirette?

La creazione di questo effetto duraturo non richiede necessariamente un’enorme e costosa campagna di branding. Ma richiede di conoscere il vostro target di riferimento molto bene e di parlare con loro in modo autentico.

Se lo fate bene, sarete in grado di rendere il vostro target di riferimento dei fedeli seguaci del vostro prodotto unico. È possibile creare relazioni forti ed iniziare a sviluppare il proprio marchio.

La taglia unica non funziona. Concentratevi sui clienti “ideali”, quelli che apprezzano veramente la vostra offerta di servizi, e inseritevi nei loro cuori e nelle loro menti.

Non importa se siete un albergo grande o piccolo, costoso o abbordabile – anche come un hotel di una catena può elevarsi come un marchio individuale all’interno di un brand.

Scritto da:

Pubblicato il: 24 marzo 2017

Filed Under: News

Visite: 10556

Tags: ,

Lascia un commento