New York: Airbnb dovrà fornire i dati degli host

Arrivano importanti novità per quanto riguarda la nota piattaforma di home sharing che negli ultimi anni ha rivoluzionato il settore ricettivo. Su decisione del consiglio comunale Airbnb sarà obbligata a fornire i dati degli host che operano a New York.

Il nuovo disegno di legge, votato dal consiglio comunale, obbliga Airbnb a indicare nome, indirizzo e altri dettagli di chi affitta le proprie abitazioni attraverso i portale nella città di New York. L’obiettivo della nuova direttiva secondo i promotori del disegno di legge è di garantire un mantenimento dei prezzi affinché rimangano accessibili ai viaggiatori interessati a soggiornare in città e quindi tutelare anche le strutture alberghiere.

Come riportato da Travel Weekly, la decisione non è stata accolta positivamente dalla dirigenza di Airbnb che, attraverso le parole di Chris Lehane, ritiene che la decisione del consiglio comunale sia di penalizzare la piattaforma e i suoi host al fine di proteggere l’industria alberghiera. Secondo Airbnb infatti la nuova direttiva non solo ha lo scopo di tutelare la “potente industria alberghiera“, ma rappresenterebbe anche un “accanimento aggressivo e violazione della privacy” a carico dei cittadini di New York.

Quella di New York è una novità che segue i recenti sviluppi internazionali che hanno coinvolto la nota piattaforma di home sharing in Giappone, dove Airbnb sarà obbligata a rimuovere circa l’80% degli annunci in quanto non in linea con la nuova direttiva sugli affitti in ambito turistico.

Scritto da:

Pubblicato il: 20 luglio 2018

Filed Under: News

Visite: 508

Tags: ,

Lascia un commento