6 modi per ottimizzare l’utilizzo dei dati dei tuoi canali

Quando i potenziali ospiti arrivano sul tuo sito web, assicurati che sia diverso dalle dozzine che hanno appena visitato. Concentrate le attività online del vostro hotel su decisioni basate sui dati e rendete il vostro sito un eccellenza per quanto riguarda immagini, contenuti e piani tariffari accuratamente selezionati. Indipendentemente da quanto possano sembrare caotici i rapidi cambiamenti nel settore, i revenue manager devono tenere a mente e attenersi ai dati. Ciò include l’analisi dei dati giorno per giorno per tutto ciò che concerne il tuo hotel.

1. Guadagno netto per canale

 È importante analizzare il guadagno netto per ciascun canale. Sono semplicemente le entrate di quel canale, meno tutti i costi ad esso associati (costi pubblicitari, commissioni, ecc.). Quando guardi quanto ottieni da ciascun canale, puoi solo ottenere un vero senso del suo valore effettivo. Quanto ritorna ad ogni canale quando vengono contabilizzati i costi delle commissioni? Qual è la tariffa giornaliera media per il canale? Potresti essere sorpreso di vedere che il tuo sito di brand offre quell’ADR più alto! Fai la tua analisi e ricorda: i numeri non mentono.

2. Dati storici

Guardare indietro ti aiuta a pianificare il futuro. Analizza i modelli di spesa e durata di ciascun canale per capire se hanno costantemente aumentato o diminuito la quantità di entrate che portano, indipendentemente dal fatto che abbiano benefici non fiscali (come l’esposizione) superiori ai costi e più. Ad esempio, diamo un’occhiata a Deal Sites. Sì, il tasso è basso e la commissione può essere elevata, ma l’esposizione è ottima! L’esposizione, tuttavia, non paga le bollette. È necessario analizzare il lifetime value degli ospiti ricevuti dai deal sites. Hanno prenotato di nuovo? Hanno speso più degli ospiti di altri canali? Se puoi giustificare quel dolore a breve termine per premiarti a lungo termine, allora vale la pena farlo. Tuttavia, se si scopre che la maggior parte degli ospiti provenienti da siti commerciali non si fermano di nuovo, o che non spendono di più durante il soggiorno, potrebbe non valerne la pena.

3. Pace report

Ora che abbiamo visto cosa puoi ottenere dal passato, guardiamo al futuro. Le decisioni sulla migliore azione da intraprendere devono basarsi sui rapporti di revenue (pace report) dell’hotel. Un rapporto sull’andamento alberghiero, o un rapporto di ritiro (pickup report), di solito mostra l’andatura delle prenotazioni delle camere, comparando resoconti annuali. È inoltre possibile creare rapportare il revenue di una sola camera, confrontare i brevi periodi all’interno di una settimana (nei giorni feriali o nei fine settimana) e rapporti sugli eventi ricorrenti come Capodanno o un grande evento locale. I resoconti consentono di vedere i tuoi probabili livelli di domanda per i mesi avvenire. Trova i modi per filtrare i dati nei modi più utili per il tuo hotel. Come tutti sappiamo, è necessario guardare oltre la propria porta per capire i modelli di domanda.

4. Lead time

Guardare al lead medio nel tempo è importante, ma questo non tiene conto dei valori anomali. Non riuscire a guardare i valori anomali può essere catastrofico: cosa succede se la finestra di prenotazione media per un determinato giorno è 20, ma, con valori anomali rimossi dal set di dati, dovrebbe in verità essere 10? Se pianifichi ed esegui una campagna di marketing basata sulla finestra di prenotazione sbagliata, essenzialmente stai buttando via dei soldi. È necessario controllare ogni finestra di prenotazione: esaminare chi sta prenotando e cosa stanno prenotando in ciascuna finestra.

5. Prestazioni del canale

C’è un mondo di differenza tra una prenotazione e una camera trattenuta per alcuni canali. Potresti essere impegnato a inserire o vedere le prenotazioni provenienti da un particolare canale, ma non sono necessariamente quelle che producono i soggiorni. Bisogna analizzare bene i dati ai dati.

6. Cancellazioni

Guarda il lead di prenotazione in tempo per le cancellazioni di ogni canale. C’è un modello di prenotazioni lead più lunghe con tassi di cancellazione più alti? Se è così, come lo gestisci? Come coinvolgi la persona ancora mesi dall’arrivo? Vi proponiamo due modi: esaminare l’andamento di cancellazione e passare da politiche di overbooking fisse. In primo luogo, normalmente il rapporto sull’andamento delle prenotazioni escluderà le cancellazioni per dare un senso reale della domanda. È importante esaminare il ritmo di cancellazione in modo specifico in modo da poter valutare le cancellazioni previste per una data futura in un dato momento. In secondo luogo, passare dall’idea di avere una politica fissa sulla prenotazione di una percentuale stabilita o un numero impostato. C’è un mondo di diffidenza nell’essere meno del 20% sull’inventario 3 mesi prima, contro 3 giorni prima.

Conclusione

Il mandato di un Revenue Manager è in continua evoluzione e onnicomprensivo. Assicurati che tutte le principali decisioni siano basate sui dati. L’accuratezza e la pertinenza dei dati che hai dipenderanno dagli strumenti che hai. Le applicazioni software del tuo hotel richiedono investimenti consistenti e continui.

Scritto da:

Pubblicato il: 10 agosto 2018

Filed Under: Guida, Prenotazioni online

Visite: 267

Tags: , , ,

Lascia un commento