5 suggerimenti per migliorare l’ottimizzazione SEO del tuo hotel

Non si può negare l’importanza dell’indicizzazione SEO per gli hotel. Il tuo sito web di proprietà è un riflesso del marketing dell’hotel e del suo posizionamento generale sulla SERP di Google. Quanto più alto il tuo sito appare nei risultati del motore di ricerca, tante più possibilità ha di essere notata, selezionata e prenotata dagli ospiti.

Ma come puoi assicurarti che gli ospiti giusti trovino il sito web dell’hotel quando ci sono così tanti altri siti web in competizione per attirare l’attenzione? In questo post del blog, delineiamo cinque modi per ottimizzare il sito per una migliore visibilità online, credibilità del brand e risultati di business attraverso l’ottimizzazione SEO.

1. Mantieni i tuoi contenuti pertinenti e ricchi di parole chiave

Non puoi ingannare Google. I motori di ricerca premiano i siti web che forniscono contenuti pertinenti, ovvero pagine che si riferiscono direttamente a query di ricerca specifiche, con un posizionamento più elevato nei risultati di ricerca.

Ad esempio, se il contenuto del tuo sito web dell’hotel riguarda esclusivamente le sistemazioni per famiglie, la tua proprietà non sarà molto apprezzata dai viaggiatori che cercano un ostello.

Google misura la rilevanza del contenuto misurando il tempo trascorso dagli utenti su un sito Web e il numero di pagine visitate. Più a lungo rimane qualcuno sul tuo sito web e più contenuti guardano su pagine diverse, più ricco è il valore SEO del tuo hotel quando si tratta di posizionare il tuo sito web.

Per attirare traffico di qualità sul tuo sito web dell’hotel e coinvolgerli, i tuoi contenuti devono corrispondere a quello che hanno cercato. Assicurati che le tue descrizioni includano i tipi di parole che i potenziali ospiti digiteranno nella loro ricerca.

Il pianificatore di parole chiave di Google può aiutarti ad analizzare e trovare quali parole sono maggiormente utilizzate nelle ricerche, ma se vuoi investire in una forte strategia di contenuti orientata al SEO, assumere un esperto in materia può davvero ripagare. Ad esempio, i blog possono far sì che più persone visitino il tuo sito web. L’algoritmo di ricerca di Google ama solo contenuti freschi e regolari.

2. Inserisci le meta description

Le meta description sono tag del sito Web codificati che indicano ai motori di ricerca il significato di una pagina del sito. Solitamente consistono in una o due frasi o in un piccolo paragrafo e includono parole chiave che è probabile che gli utenti cerchino.

I meta tag vengono spesso utilizzate come “frammenti”: questi sono i titoli visualizzati sotto il titolo della pagina nei risultati dei motori di ricerca. I titoli delle tue pagine devono includere anche parole chiave, preferibilmente all’inizio del titolo per i massimi benefici per l’hotel. Puoi provare titoli più accattivanti che includono un riferimento a elenchi numerati, che hanno dimostrato di aumentare il numero di clic e quindi il ranking dei risultati di ricerca.

3. Ottimizza le immagini del tuo sito web per la ricerca

Una cosa è avere fotografie belle e di qualità sul tuo sito web dell’hotel, ma è importante che le tue immagini siano facilmente reperibili e che possano influenzare gli aspiranti ospiti a prenotare direttamente. Ci sono quindi alcune modifiche che puoi apportare per migliorare le tue possibilità.

Ad esempio, come parte della sua rete di ricerca, Google analizza i nomi dei file sui siti web per rilevanza. Assicurati che le tue immagini siano nominate usando un linguaggio descrittivo e semplice. Ad esempio, la “terrazza panoramica dell’hotel” è molto più utile per Google di “immagine02”.

È anche importante personalizzare il tuo “alt text“. Questo è il testo che appare se un browser non riesce a caricare un’immagine correttamente. Se specifichi un alt text semplicemente affermando che cosa contiene l’immagine, aggiungerai solo al valore SEO del tuo sito web.

Quindi, devi considerare la dimensione dei tuoi file immagine. File di dimensioni maggiori possono rallentare i tempi di risposta dei siti web e influire sulle classifiche di Google. Quindi, per un sito web di un hotel, il formato JPEG è ideale perché offre la migliore qualità per le dimensioni di file più piccole. Puoi anche controllare il tempo di caricamento del tuo sito web per assicurarti che i visitatori non abbiano un sito con prestazioni ridotte.

4. Usa i link per costruire la tua presenza online e la tua credibilità

Motori di ricerca come Google possono trovare più facilmente le tue pagine web se sono collegate ad altre forme di contenuto. Questi collegamenti possono essere esterni (ad altri siti web) o interni (sul proprio sito web).

Collegamenti interni

Ad esempio, il collegamento interno potrebbe essere utilizzato per indirizzare un visitatore dalla pagina del ristorante dell’hotel al post sul blog sulla cucina regionale o viceversa.

I collegamenti aiutano inoltre i visitatori a navigare più facilmente nel sito Web dell’hotel facendo clic su una pagina pertinente anziché tornare a una home page per trovare ciò che stanno cercando. Cerca di avere tra due e cinque collegamenti interni per pagina.

Un approccio strategico al collegamento interno può anche aiutarti a indirizzare il traffico verso le pagine che desideri posizionare più in alto nei risultati di ricerca.

Collegamenti esterni

D’altra parte, il collegamento esterno offre un modo intelligente per connettersi con altre aziende e costruire la presenza online del marketing alberghiero. Questo potrebbe essere semplice come un sito web turistico locale che consiglia il tuo hotel o il tuo sito web che promuove un festival imminente nella tua zona.

Tali collegamenti sono noti come “backlink” e possono avere un grande impatto sulla posizione del tuo sito web nei risultati dei motori di ricerca perché indicano a Google che i tuoi contenuti sono utili e credibili. Un buon posto per includere link esterni sarebbe il tuo blog, ma assicurati solo di collegarti ad altri siti affidabili, dato che siti web con un SEO scarso possono trascinare la tua reputazione e influenzare la tua posizione sulla SERP.

5. Controlla se il tuo sito web funziona su dispositivi mobili

Secondo Google, in paesi come il Giappone e gli Stati Uniti, ora ci sono più ricerche effettuate su dispositivi mobili che su computer. In futuro, la ricerca mobile diventerà ancora più importante, motivo per cui Google prevede che i loro algoritmi utilizzeranno principalmente la versione mobile del contenuto di un sito per classificare le pagine. E mentre è fondamentale tenere d’occhio il futuro, ci sono altri motivi più urgenti per cui la tua proprietà ha bisogno di un sito web responsive, cioè ottimizzato per i dispositivi mobili. Non vorresti certamente perderti i potenziali ospiti in cerca di alloggi last minute sui loro smartphone!

 

Scritto da:

Pubblicato il: 10 agosto 2018

Filed Under: Approfondimento, Articoli Nerd, Guida

Visite: 279

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia un commento